tasse sul trading

Discussioni su aspetti fiscali, legali e normativi che si applicano nel forex...

Moderatore: riccardo1981

Givos82
Messaggi: 17
Iscritto il: 16/02/2018, 20:03

tasse sul trading

Messaggio da Givos82 »

Salve, riguardo al discorso delle tasse da pagare sull'attività di trading svolta nel corso dell'anno.
la mia domanda è questa: qualora in un determinato anno, anziché chiuderlo in profitto, lo chiudo in negativo, significa che non dovrò pagare le tasse, dico bene?
è abbastanza logico, ma non ho certezza.
fatemi sapere.
grazie.
Avatar utente
nagsul
Messaggi: 578
Iscritto il: 17/11/2016, 12:14

Re: tasse sul trading

Messaggio da nagsul »

Potresti dover pagare l'ivafe (se hai più di 5000€ "investiti"). Il negativo, detto minusvalenza, lo puoi "scalare" dalle tasse sulla plusvalenza nei 4 anni successivi; per questo è importante segnalare all'ADE anche la minusvalenza
Avatar utente
Enthroned
Messaggi: 322
Iscritto il: 19/09/2014, 19:16

Re: tasse sul trading

Messaggio da Enthroned »

Salve rianimo questo post riguardo la tassazione nel trading

leggendo nel sito dell'agenzia dell'entrate questa dicitura:

"la tassazione delle plusvalenze derivanti dalla cessione di valute provenienti da depositi e conti correnti si ha solo nel caso in cui la giacenza in valuta nei depositi e conti correnti complessivamente sia superiore a €. 51.645,69 per almeno 7 giorni lavorativi continui nel periodo d’imposta in cui la plusvalenza è stata realizzata"

quindi fa riferimento per le operazioni aperte oltre i 7 giorni con almeno 0,6 lotti o mi sbaglio?
in teoria se avrò un profitto di 100€ nell'arco dell'anno ma farò solo operazioni intraday, non si andranno a pagare eventuali capital gain oppure sto solo confondendo tale dicitura?
Tutto in guerra si basa sull'inganno: se il tuo nemico è superiore eludilo, se è irato irritalo, se è di pari forza lotta, altrimenti sparisci e riconsidera...
Avatar utente
nagsul
Messaggi: 578
Iscritto il: 17/11/2016, 12:14

Re: tasse sul trading

Messaggio da nagsul »

Enthroned ha scritto: 02/06/2021, 14:50 Salve rianimo questo post riguardo la tassazione nel trading

leggendo nel sito dell'agenzia dell'entrate questa dicitura:

"la tassazione delle plusvalenze derivanti dalla cessione di valute provenienti da depositi e conti correnti
No, la situazione era come dici tu sino a qualche anno fa, finchè il Ministero dell’Economia e delle Finanze, attraverso l’Agenzia delle Entrate, non si è reso conto dell’enorme giro d’affari che ruota intorno al mondo del trading forex.

A quel punto, dovendo incessantemente rimpinguare le casse sempre vuote dello Stato, si è deciso di rastrellare nuovi capitali creando anche le imposte sul reddito forex
A partire dal 2010, il cosiddetto Foreign Exchange Market è stato tassato attraverso la Risoluzione n.67/E del 6 luglio 2010 titolata “Trattamento fiscale delle plusvalenze e minusvalenze derivanti da operazioni nel mercato forex”, l’erario ha risposto a un interpello concernente l’interpretazione dell’articolo 67 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi.

"In tutti i casi in cui un contribuente ponga in essere una pluralità di contratti o atti, tra essi collegati, aventi ad oggetto valute estere, finalizzati a conseguire differenziali positivi o negativi in dipendenza di un evento aleatorio (quale l’andamento delle valute estere), i predetti differenziali assumono rilevanza reddituale agli effetti della lettera c-quinquies) del comma 1 dell’articolo 67 del TUIR"

Ergo, tassazione al 26% su qualsiasi introito finanziario. Se superi i 51645, paghi anche l'IVAFE

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CC [Bot] e 0 ospiti