Regime amministrativo vs. regime dichiarativo

Discussioni su aspetti fiscali, legali e normativi che si applicano nel forex...

Moderatore: riccardo1981

stefabst
Messaggi: 24
Iscritto il: 22/08/2017, 12:32

Re: Regime amministrativo vs. regime dichiarativo

Messaggio da stefabst » 08/04/2018, 14:49

Io è da qualche anno che faccio la dichiarazione da me ed uso il report di Metatrader (lo stesso che hai allegato).
L'importo da utilizzare è quello presente in "Closed P/L".
Comunque se chiudi in perdita è vero che puoi evitare la dichiarazione ma perdesti l'opportunità di portare la minusvalenza in detrazione negli anni successivi (sempre che tu riesca a chiuderli in positivo).

Duskfall
Messaggi: 11
Iscritto il: 17/10/2017, 16:13

Re: Regime amministrativo vs. regime dichiarativo

Messaggio da Duskfall » 08/04/2018, 15:40

stefabst ha scritto:
08/04/2018, 14:49
Io è da qualche anno che faccio la dichiarazione da me ed uso il report di Metatrader (lo stesso che hai allegato).
L'importo da utilizzare è quello presente in "Closed P/L".
Comunque se chiudi in perdita è vero che puoi evitare la dichiarazione ma perdesti l'opportunità di portare la minusvalenza in detrazione negli anni successivi (sempre che tu riesca a chiuderli in positivo).
Ciao stefabst. La dichiarazione la fai da solo, senza aiuto di un commercialista?

Ma quindi la questione del "LIFO" non è da considerare?

stefabst
Messaggi: 24
Iscritto il: 22/08/2017, 12:32

Re: Regime amministrativo vs. regime dichiarativo

Messaggio da stefabst » 09/04/2018, 23:36

La faccio da solo: le istruzioni di compilazione sono abbastanza facili e una volta fatto, gli anni successivi la si fa a occhi chiusi.

La faccenda del LIFO forse si riferisce a qualche altro tipo di reddito, non di certo al forex.
In una risoluzione dell'agenzia delle entrate c'è scritto, testualmente,
"In entrambi i casi, ai fini del calcolo dell’imponibile, ... i redditi ... (sui quali applicare l’imposta sostitutiva), sono costituiti dalla somma algebrica dei differenziali positivi o negativi, nonché degli altri proventi od oneri, percepiti o sostenuti, in relazione a ciascuno dei rapporti ivi indicati"
In pratica dice che si sommano i guadagni e le perdite: se il risultato è positivo avrai una plusvalenza (su cui pagherai il 26%), se il risultato è negativo avrai una minusvalenza che potrai portare in detrazione nei successivi 4 anni.

Avatar utente
Dainesi
Messaggi: 324
Iscritto il: 12/05/2014, 12:10
Località: Castellanza (VA)

Re: Regime amministrativo vs. regime dichiarativo

Messaggio da Dainesi » 10/04/2018, 19:25

Quando si opta per il regime amministrato occorre sapere che ogni portafoglio è "stagno", ovvero le plusvalenze e minusvalenze sono rilevate solo all'interno di quel portafoglio e non tengono conto delle risultanze di eventuali altri portafogli detenuti presso lo stesso broker o altri intermediari finanziari. Questo significa che se su un broker guadagno 1000 e sull'altro perdo 1000 sul primo pagherò 260 mentre sull'altro aumenterò il credito per i cinque esercizi futuri: morale pago anche se il saldo è "piatto".

Se invece opto per un regime dichiarativo allora potrò compensare le risultanze di ogni mio portafoglio.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CC [Bot] e 0 ospiti