La mia prima settimana da Trader...

Raccontateci come vanno gli affari e le vostre tecniche di money management

Moderatori: riccardo1981, Dainesi

magico32
Messaggi: 737
Iscritto il: 24/05/2014, 6:31

Re: La mia prima settimana da Trader...

Messaggio da magico32 » 01/05/2016, 9:18

Assolutamente vero

Sponsor

Sponsor
 

Avatar utente
ciglie
Messaggi: 883
Iscritto il: 28/08/2015, 20:10

Re: La mia prima settimana da Trader...

Messaggio da ciglie » 01/05/2016, 12:40

E io che non ho interesse a diventare un professionista, ma solo a salpare i soldi necessari al mercato...forse sono anche avvantaggiato :)

Cmq sia giusto per incrementare il carniere delle frasi fatte sul trading...io in questi 2 anni di studio ho sempre letto che le emozioni giocano un ruolo fondamentale ai fini del profitto, soprattutto nel passaggio fra demo e real...ma siamo sicuri?
Se uno segue delle regole precise, indipendentemente dal fatto che il suo sistema sia discrezionale o automatizzato, cosa c'entrano le emozioni con la riuscita o meno della strategia? Se portiamo a esempio il classico caso di chi allarga lo stop o chiude un profitto prima del target per paura di perdere ecc...bè allora io parlerei di trasgressioni alle regole, non di emozioni...
...il mercato non è proprio un posto dove metti dei soldi e serenamente li moltiplichi...

robbi58
Messaggi: 239
Iscritto il: 18/05/2014, 15:42

Re: La mia prima settimana da Trader...

Messaggio da robbi58 » 01/05/2016, 13:31

Gestire le emozioni in un contesto incerto è difficile.
Ma lo è ancora di più quando è incerto non solo il risultato ma addirittura quando avverrà l'evento.
Perché ormai quando il prezzo si muove di almeno dieci pip sulle valute è un evento da festeggiare e mettere fuori le bandiere.
E la buffonata delle news con tre stelle, ne vogliamo parlare.. come i famigerati NFP ...
Uno vede tante notizie in arrivo e pensa.. magari oggi un pelino in più di fermento dovrebbe esserci, ma è una mollichina di pane e dopo tre minuti è tutto finito.
Per fortuna che c'è il German30, perché se no si schiatterebbe di nervoso.

Avatar utente
Teschio
Messaggi: 293
Iscritto il: 09/01/2015, 12:09

Re: La mia prima settimana da Trader...

Messaggio da Teschio » 01/05/2016, 16:54

ciglie ha scritto:...Cmq sia giusto per incrementare il carniere delle frasi fatte sul trading...io in questi 2 anni di studio ho sempre letto che le emozioni giocano un ruolo fondamentale ai fini del profitto, soprattutto nel passaggio fra demo e real...ma siamo sicuri?...
Infatti le regole vengono infrante quando le emozioni prendono il sopravvento.

Personalmente ho sentito molto il passaggio dalla demo al conto reale. Adesso riesco a controllare le emozioni, mi sento più sicuro, perché ho fiducia nel mio sistema di trading. Secondo me molte paure e insicurezze nascono anche nel dover usare un trading system che non ci appartine.

robbi58 ha scritto:Gestire le emozioni in un contesto incerto è difficile.
Ma lo è ancora di più quando è incerto non solo il risultato ma addirittura quando avverrà l'evento.
Perché ormai quando il prezzo si muove di almeno dieci pip sulle valute è un evento da festeggiare e mettere fuori le bandiere.
E la buffonata delle news con tre stelle, ne vogliamo parlare.. come i famigerati NFP ...
Uno vede tante notizie in arrivo e pensa.. magari oggi un pelino in più di fermento dovrebbe esserci, ma è una mollichina di pane e dopo tre minuti è tutto finito.
Per fortuna che c'è il German30, perché se no si schiatterebbe di nervoso.
Infatti ho abbandonato EUR/USD che ultimamente si muove solo se ci sono news importanti. Per tutto il mese di aprile ho tradato soltanto GBP/JPY, anche se lo spread è più alto, la volatilità è molto molto maggiore.
«Dove vanno i mercati? Non lo so, non mi interessa, non lo voglio sapere»

Avatar utente
ciglie
Messaggi: 883
Iscritto il: 28/08/2015, 20:10

Re: La mia prima settimana da Trader...

Messaggio da ciglie » 02/05/2016, 9:48

Teschio ha scritto: Infatti le regole vengono infrante quando le emozioni prendono il sopravvento.

Personalmente ho sentito molto il passaggio dalla demo al conto reale. Adesso riesco a controllare le emozioni, mi sento più sicuro, perché ho fiducia nel mio sistema di trading. Secondo me molte paure e insicurezze nascono anche nel dover usare un trading system che non ci appartine.
Si ma come sottolinei anche te l'unico modo per non infrangere le regole per colpa delle emozioni è avere un metodo collaudato che ci dia sicurezza. Quindi le emozioni interferiscono nel sistema di trading solo quando un sistema in realtà non c'è...per ciò le considero una variabile inesistente al fine della strategia.

Io dal passaggio demo a real mi facevo tentare da ordini a "braccio" fuori strategia, perché credevo di vedere situazioni facilmente sfruttabili, invece ci lasciavo regolarmente soldi, poi ho superato quella fase.
...il mercato non è proprio un posto dove metti dei soldi e serenamente li moltiplichi...

Nightrader
Messaggi: 627
Iscritto il: 27/01/2016, 13:16

Re: La mia prima settimana da Trader...

Messaggio da Nightrader » 02/05/2016, 10:58

Per me purtroppo è diverso.
Le emozioni non sono mai da sottovalutare, questo mese sono partito arrivando al 6% in pochissimi giorni per poi piombare circa all' 1,5 a inizio settimana scorsa.
Con un trade ho perso un ulteriore 1% giovedì, e non me la sono sentita di tradare venerdì perchè scioccamente mi da fastidio finire il mese sotto lo zero.
Nel weekend sono andato a fare le mie analisi, e ho visto che naturalmente c'era un set up per la mia strategia venerdì mattina, che avrebbe dato un 2,5%
La cosa non mi ha turbato più di tanto, il set up era sullo stesso strumento dove giovedì ho perso l'1% rischiando di andare nel mese in negativo (entry stop e take sarebbero stati molto simili a quelli di giovedì), e non so quindi se avrei avuto la serenità di piazzare gli ordini, ma è giusto comunque rifletterci per riuscire a ragionare in un'ottica annuale (o almeno trimestrale) piuttosto che mensile, dato che sono in fase di costruzione del capitale.
Insomma aprile finito con un misero 0,6% al quale sono voluto rimanere attaccato, quasi come se non volessi rovinare le statistiche, ma la mentalità giusta per la strada che ho scelto deve portare a ragionare in ottica ben più ampia del mese singolo; è un limite che so di avere e sul quale devo lavorare, perchè le emozioni ad oggi condizionano sempre anche in minima parte la mia operatività.

Buon trading ragazzi ;)
"Molte scorciatoie sono la strada più breve per tornare al punto di partenza."

Avatar utente
ciglie
Messaggi: 883
Iscritto il: 28/08/2015, 20:10

Re: La mia prima settimana da Trader...

Messaggio da ciglie » 02/05/2016, 11:43

Le emozioni è inevitabile ci siano, solo che dobbiamo confidare nel nostro sistema di trading e accettarne i risultati sempre, ovviamente fino al limite che ci siamo dati.

Io per esempio mi sono fermato una settimana con il conto real per collaudare delle modifiche alla strategia su un conto demo. Settimana scorsa ho fatto un 6,5%, ora vediamo un po' quest'altra. A fine mese tirerò le somme e vedrò se ripartire in real.
...il mercato non è proprio un posto dove metti dei soldi e serenamente li moltiplichi...

Avatar utente
Teschio
Messaggi: 293
Iscritto il: 09/01/2015, 12:09

Re: La mia prima settimana da Trader...

Messaggio da Teschio » 02/05/2016, 17:52

Nightrader ha scritto:Per me purtroppo è diverso.
Le emozioni non sono mai da sottovalutare, questo mese sono partito arrivando al 6% in pochissimi giorni per poi piombare circa all' 1,5 a inizio settimana scorsa.
Con un trade ho perso un ulteriore 1% giovedì, e non me la sono sentita di tradare venerdì perchè scioccamente mi da fastidio finire il mese sotto lo zero.
Nel weekend sono andato a fare le mie analisi, e ho visto che naturalmente c'era un set up per la mia strategia venerdì mattina, che avrebbe dato un 2,5%
La cosa non mi ha turbato più di tanto, il set up era sullo stesso strumento dove giovedì ho perso l'1% rischiando di andare nel mese in negativo (entry stop e take sarebbero stati molto simili a quelli di giovedì), e non so quindi se avrei avuto la serenità di piazzare gli ordini, ma è giusto comunque rifletterci per riuscire a ragionare in un'ottica annuale (o almeno trimestrale) piuttosto che mensile, dato che sono in fase di costruzione del capitale.
Insomma aprile finito con un misero 0,6% al quale sono voluto rimanere attaccato, quasi come se non volessi rovinare le statistiche, ma la mentalità giusta per la strada che ho scelto deve portare a ragionare in ottica ben più ampia del mese singolo; è un limite che so di avere e sul quale devo lavorare, perchè le emozioni ad oggi condizionano sempre anche in minima parte la mia operatività.

Buon trading ragazzi ;)

L' arco temporale di profitto sul quale dobbiamo ragionare, dipende dal tipo di strategia e dal capitale investito.

Chi fa scalping o comunque intraday con piccoli capitali, deve ragionare sul singolo giorno di lavoro. Fare ragionamenti sul lungo periodo non ha senso, sia per il morale e sia per il capitale.

Se psicologicamente ti danno fastidio le chiusure negative, magari dovresti lavorare su una strategia con poco drawdown che ti permetta di recuperare in giornata per chiudere sempre in positivo. Potresti anche usare un importo più piccolo per ogni singola operazione. Questo in apparenza potrebbe limitare la percentuale di profitto, ma potrebbe anche essere il contrario.
Infatti adesso entro con un importo più piccolo di come facevo prima e riesco a chiudere le giornate in positivo, con percentuali di guadagno maggiori di quando entravo con importi più alti.
«Dove vanno i mercati? Non lo so, non mi interessa, non lo voglio sapere»

Nightrader
Messaggi: 627
Iscritto il: 27/01/2016, 13:16

Re: La mia prima settimana da Trader...

Messaggio da Nightrader » 02/05/2016, 19:25

Si si io parlavo comunque per me, sono in fase di costruzione del capitale, probabilmente non ritirerò un solo euro per un bel pò, per questo non ha senso avere paura di un loss calcolato dall' 1 al 30 di un singolo mese, anche perchè il rischio lo calcolo sulla equity del giorno, e aumenterà se farò profitti, diminuirà se sarò in perdita.
E' chiaro che non sono ragionamenti che può fare chi a fine mese deve pagarsi le spese con i profitti del trading.
Io faccio un tipo di trading intraday forse atipico, attualmente opero esclusivamente con ordini pendenti per questioni di lavoro, e per ora non voglio superare le 15 operazioni mensili, quindi se prendo un loss me lo tengo, non ho assolutamente intenzione di recuperare in giornata ne tantomeno mediare le posizioni :)
Un pò come te che guadagni di più rischiando un pò meno, a me capita operando un pochino di meno.
Per risolvere il problema delle statistiche mensili, può aiutarmi impaginare banalmente il diario di trading in modo diverso :)

Ho poi un secondo account con nano lotti, dove sperimento di tutto e di più.... :green:
"Molte scorciatoie sono la strada più breve per tornare al punto di partenza."

Avatar utente
TebyCassandra
Messaggi: 16
Iscritto il: 10/06/2016, 16:41

Re: La mia prima settimana da Trader...

Messaggio da TebyCassandra » 23/06/2016, 18:58

Teschio ha scritto: Se qualcosa non va nel verso giusto, è meglio fermarsi e riflettere finché non abbiamo ritrovato la calma e la lucidità per riprovarci.
Che piacere leggervi! Teschio, stai facendo un lavoro davvero interessante, mi piacerebbe sapere come prosegue. :wub: :)
Know your enemy. Know yourself.

Rispondi