Prima ero cieco, ora vedevo

Raccontateci come vanno gli affari e le vostre tecniche di money management

Moderators: riccardo1981, Dainesi

User avatar
Bellerofonte
Posts: 146
Joined: 15/03/2017, 11:23

Re: Prima ero cieco, ora vedevo

Post by Bellerofonte » 19/04/2017, 9:01

La strada che sto percorrendo è quella di imparare a tradare per bene e sopravvivere al mercato nel lungo termine.
Non farò mai corsi e anche se ciò dovesse rallentare il mio apprendimento, pazienza.
L'esperienza sarà il mio insegnante.

Al momento mi baso sull'analisi tecnica (vedi Murphy) e cerco di stare attento alle notizie economiche.
La mia analisi tecnica è basica per ora, traccio qualche linea qui e lì (sempre ragionando) e spesso ci prendo.
Che altro dire, passo ore davanti ai grafici, cerco di imparare a leggere il balletto dei grafici, credendo fermamente che alla fine di tutto ci sia una logica.
Cerco di stare anche attento al prezzo ed al book, ma questo è qualcosa che devo ancora sviluppare.
Gli indicatori mi confondono, li uso poco e nulla, ma so che prima o poi dovrò approfondire questo argomento.

La mia meta è trasformare il ferro in oro ma al momento non ci riesco.

Suggerimenti?

Tutti parlano di costruire un TS ma mai che qualcuno spiegasse in termini pratici cosa prevede un TS e come si crea.
La vita umana non è altro che un gioco della follia!

Nightrader
Posts: 565
Joined: 27/01/2016, 13:16

Re: Prima ero cieco, ora vedevo

Post by Nightrader » 19/04/2017, 10:33

Bellerofonte wrote:La strada che sto percorrendo è quella di imparare a tradare per bene e sopravvivere al mercato nel lungo termine.
Non farò mai corsi e anche se ciò dovesse rallentare il mio apprendimento, pazienza.
L'esperienza sarà il mio insegnante.

Al momento mi baso sull'analisi tecnica (vedi Murphy) e cerco di stare attento alle notizie economiche.
La mia analisi tecnica è basica per ora, traccio qualche linea qui e lì (sempre ragionando) e spesso ci prendo.
Che altro dire, passo ore davanti ai grafici, cerco di imparare a leggere il balletto dei grafici, credendo fermamente che alla fine di tutto ci sia una logica.
Cerco di stare anche attento al prezzo ed al book, ma questo è qualcosa che devo ancora sviluppare.
Gli indicatori mi confondono, li uso poco e nulla, ma so che prima o poi dovrò approfondire questo argomento.

La mia meta è trasformare il ferro in oro ma al momento non ci riesco.

Suggerimenti?

Tutti parlano di costruire un TS ma mai che qualcuno spiegasse in termini pratici cosa prevede un TS e come si crea.
Come mai non vuoi fare corsi?
Se vuoi fare da solo ti conviene fare da solo, credo la strada peggiore, quando si è agli inizi, sia chiedere consigli a persone con stile di trading diverso e visioni anche diametralmente opposte dei mercati, che poi non hanno modo di seguirti.
Un TS è un insieme di azioni ripetibili su certi strumenti a seconda dei contesti, è un insieme di regole di entrata, gestione ed uscita, attenendosi alle quali è possibile stilare delle statistiche su cui trarre conclusioni (se oggi tradi una pin in trend sull'oro rischiando lo 0.5% e uscendo in gain dello 0.25%, domani un incrocio di medie sul dax andando in loss del 3%, e dopo domani un doppio massimo su apple in range dove rischi il 2% e che chiudi in pari, difficile farsi un'idea su quali dei tre trades possano fare al caso tuo in futuro e quale approccio possa darti profitti nel lungo periodo).
"Molte scorciatoie sono la strada più breve per tornare al punto di partenza."

869524
Posts: 667
Joined: 16/03/2015, 16:04

Re: Prima ero cieco, ora vedevo

Post by 869524 » 19/04/2017, 22:51

Tutti parlano di costruire un TS ma mai che qualcuno spiegasse in termini pratici cosa prevede un TS e come si crea.
Ti posso dire che per cominciare ho dovuto dare una risposta a queste domande (che non sono affatto banali) e in seguito a molte altre.
Se ho capito bene stai lavorando in demo entrando in modo discrezionale, ma cosa determina la tua decisione di entrare a mercato? Quali segnali utilizzi? Su quale TF decidi e su quale TF entri? In quale TF e in base a cosa determini il tuo target e il tuo stop? (io decido prima di entrare in posizione dove piazzare lo stop e l'unica ragione per cui lo sposto è quando metto in pari, cioè in certe condizioni lo sposto al prezzo in cui sono entrata, se queste condizioni non si verificano accetto lo stop, questa è una delle regole di base del mio TS, per farti un esempio).
Nel forum comunque ci sono esempi di regole di ingaggio diciamo così, ma vanno adeguate ai tuoi tempi di operatività e i tuoi obiettivi, il discorso è molto ampio.

User avatar
Bellerofonte
Posts: 146
Joined: 15/03/2017, 11:23

Re: Prima ero cieco, ora vedevo

Post by Bellerofonte » 23/04/2017, 22:02

Non è banale, infatti, hai capito molto bene il problema.

Lavoro in discrezionale ed è la mia analisi del TF che determina l'ingresso.

Mi spiego, parto dall'analisi dei TF più ampi per capire dove sta andando il prezzo, poi via via scendo su TF minori per capire quale è il momento giusto per entrare, cercando sempre di seguire il trend più ampio, perché, male che va, se l'analisi del trend minore sarà stata errata avrò comunque colpito quella del trend primario.

Facile a dirsi ma il mercato è ballerino sempre e comunque, e se sbaglio l'analisi del TF maggiore allora sono danni di livello indicibile.

Per uscire mi baso comunque sull'analisi tecnica, cercando di capire dove e quando il mercato girerà e facendo correre i profitti il più possibile.
Tuttavia anche lì son dolori, perché è proprio vero che TP più ravvicinati garantiscono maggiore certezza, mentre più li distanzi più è probabile che il mercato si ritragga come la testa di una lumaca all'interno del guscio.

Per quanto riguarda gli SP sono ancora alla ricerca di una metodologia, le problematiche restano ma il sistema di dove piazzarli resta variabile a seconda del TF a cui mi riferisco: se erro il TF minore, li sposto su quelli superiori, confidando che il mercato seguirà il trend primario, con buona pace del MM.

So che sono considerazioni grossolane, mi piacerebbe un giorno utilizzare metodi di analisi più raffinate ma al momento non ne ho la capacità e non alcun mezzo al di fuori dell'osservazione dei grafici, di questo forum, di qualche libro letto e di qualche video youtube.

Vero è che, comunque, riguardo agli indicatori, sono utili se utilizzati come conferma dell'analisi generale, perché l'idea che ad ogni TF ti raccontano storie diverse non può che farti dubitare sulla loro attendibilità. Questo mi pare indiscutibile.

Ho letto di molti TS sul forum, direi "blindati", perché suggeriscono una operatività ogni volta unica e specifica.

Il mio sogno è, invece, saper leggere il mercato ad occhio nudo, cercando di intuire dove va il prezzo.

Credo di poter affermare di non avere un TS al momento, proprio perché non ho capito quale è la struttura di un TS.
Se seguissi la Triple Way, per esempio, starei adottando un TS? oppure per avere un TS dovrei abbinarci strategie di MM?
E se andassi totalmente in discrezionale (cioè basandomi su mere valutazioni riguardo qualsiasi TF, come faccio ora) seguendo la AT, ciò significherebbe non avere un TS?
La vita umana non è altro che un gioco della follia!

869524
Posts: 667
Joined: 16/03/2015, 16:04

Re: Prima ero cieco, ora vedevo

Post by 869524 » 24/04/2017, 13:50

Non è che io sia proprio la persona più qualificata per darti certe risposte, a me sono state date da qualcuno molto più competente di me. Comunque la mia sensazione è che la tua risposta alle domande di base non sia sufficientemente precisa, (sono risposte che devi dare a te stesso).
Cito:
La scelta dei TF dipende dal tipo di trading che s’intende fare … mi spiego. Prima di tutto si sceglie il TF operativo che sarà quello in cui si vuole avere il setup e gestire il trade e poi di conseguenza gli altri.
La scelta del TF operativo dipende dal tipo di ingresso che vuoi fare (SW trading o intraday ecc), e questo devi deciderlo a priori, non quando sei a mercato.
Questo TF dovrebbe darti il segnale di ingresso.
Il punto di ingresso, che è una cosa diversa, dovresti cercarlo sul TF superiore.
Cito nuovamente:
Il TF operativo sarà quello centrale dove aspetteremo il setup, quello inferiore sarà quello dove aspetteremo il segnale d’ingresso per eseguire il trade mentre quello superiore sarà quello dove fisseremo i livelli target si per l’entrata che per l’uscita.
Ad esempio se voglio fare swing potendo guardare il PC solo 3 – 4 volte al giorno userò il seguente schema :

a. TF centrale : Daily (SETUP)
b. TF inferiore : H4 (ENTRY)
c. TF superiore : Daily/Weekly/Monthly (HCR/LCS target)

Se voglio fare intraday potendo guardare il PC tutto il giorno userò il seguente schema :

a. TF centrale : M30/H1 a seconda del cross e delle preferenze (SETUP)
b. TF inferiore : M5/M15 (ENTRY)
c. TF superiore : H4/Daily (HCR/LCS target)
Io procedo in questo modo, con qualche personalizzazione, ma puoi utilizzare altre metodologie, l'importante è che ci sia questo requisito fondamentale:
Ho letto di molti TS sul forum, direi "blindati", perché suggeriscono una operatività ogni volta unica e specifica.
Se vuoi cambiare operatività, cambi TS. Le caratteristiche che non ti piacciono tanto sono la base di un TS.
Il mio sogno è, invece, saper leggere il mercato ad occhio nudo, cercando di intuire dove va il prezzo.
L'intuito va dimenticato per un bel pò di tempo, è necessario creare dei meccanismi a prova di mercato prima di iniziare a tradare.
se andassi totalmente in discrezionale (cioè basandomi su mere valutazioni riguardo qualsiasi TF, come faccio ora) seguendo la AT, ciò significherebbe non avere un TS?
La confusione nasce dal fatto che forse pensi che il trading discrezionale non abbia regole, è necessario invece automatizzare il proprio comportamento a mercato. (di sicuro all'inizio almeno), questo ti aiuterà moltissimo ad interpretare meglio i movimenti del prezzo. Un TS è fatto di regole rigide che vanno assolutamente rispettate (lo ricordo anche a me sessa). Non è utile fare valutazioni sul grafico non basandoti su regole precise.
Per esempio, tradi le trendlines o i livelli statici o i box? Quando hai deciso ti dai delle regole, e cerchi le TL o i box o i livelli statici, aspetti il segnale di ingresso che ti sei dato e entri a mercato.
Se seguissi la Triple Way, per esempio, starei adottando un TS? oppure per avere un TS dovrei abbinarci strategie di MM?
TW ti dà un principio su cui basare le tue regole personalizzate di ingresso gestione e uscita, (non so come si sia evoluto) è comunque una base per costruire un TS, le regole di MM sono peculiari al sistema, ma sicuramente dovresti averle, per gestire le posizioni aperte.

User avatar
Bellerofonte
Posts: 146
Joined: 15/03/2017, 11:23

Re: Prima ero cieco, ora vedevo

Post by Bellerofonte » 24/04/2017, 15:21

Grazie,

sono consapevole del fatto che il mio procedere in modo poco sistematico è dovuto al mio essere un novellino, il tempo mi aiuterà in questo.

Credo che la distinzione a) b) c) che hai citato mi tornerà utile nell'operatività.

A proposito, quale è la fonte di queste citazioni?

Molto istruttivo davvero.
La vita umana non è altro che un gioco della follia!

869524
Posts: 667
Joined: 16/03/2015, 16:04

Re: Prima ero cieco, ora vedevo

Post by 869524 » 24/04/2017, 16:48


dra794
Posts: 81
Joined: 07/05/2017, 21:50

Re: Prima ero cieco, ora vedevo

Post by dra794 » 08/05/2017, 19:48

Sono un nuovo utente. Ho letto ora il post e ti rispondo che entrai in contatto con il trading per la prima volta a 16 anni vedendo mio zio che operava. Qualche mese fa mi sono imbattuto in uno dei testi che mi aveva regalato, Analisi tecnica dei mercati finanziari di Pring, e mi sono appassionato al trading. Ho passato la fase dei mille indicatori e, fortunatamente, l'ho superata abbastanza in fretta. Non ho la presunzione di diventare milionario con pochi mesi di studio, nè tantomeno di sapere REALMENTE cosa sto facendo. Tuttavia, sento di aver raggiunto già un primo traguardo, che è arrivato da quando mi sono imbattuto nella Price Action ed in particolar modo sul thread "PREZZO" del dottor. Ian, (fxgroup credo sia il suo nickname).
Il traguardo è: Ho finalmente capito che i mercati sono un mondo IMMENSO, e che, ad oggi, non ne so NIENTE. Se voglio fare soldi, devo studiare, studiare, studiare, e credo che la PA faccia per me. Il TF con cui opererò, devo ancora deciderlo, ma seguendo la metodologia del thread "PREZZO" sarà un Daily.

A qualcuno potrà sembrare poca cosa, ma sapere di non sapere è il primo passo per ogni successo nella vita.
Dra794 :)

User avatar
Bellerofonte
Posts: 146
Joined: 15/03/2017, 11:23

Re: Prima ero cieco, ora vedevo

Post by Bellerofonte » 09/05/2017, 11:33

Ti capisco, anche ho deciso di seguire la PA come mi ha suggerito qualcuno in questo forum.

E' un mondo davvero affascinante, per la prima volta nella mia vita quando i TG raccontano l'andamento delle borse in giornata inizio a capirci qualcosa e ne sono addirittura interessato.
Una volta erano termini ostrogoti, ricondo quando da bambino, quando la mattina passavano quelle notizie, per me significava solo che era l'ora di muovermi ed andare a scuola che si era fatto tardi.

Poi c'è davvero tanto lì fuori, la strada da percorrere è lunga, ma sono certo che, come in ogni cosa, è la perseverazione la chiave del successo.

Poi per i neofiti tutto rappresenta un traguardo, per esempio quando traccio qualche linea e vedo che, in effetti, il grafico rimbalza proprio lì, mi sento quasi un mago!

Ad maiora!
La vita umana non è altro che un gioco della follia!

dra794
Posts: 81
Joined: 07/05/2017, 21:50

Re: Prima ero cieco, ora vedevo

Post by dra794 » 09/05/2017, 12:50

Bellerofonte wrote:Ti capisco, anche ho deciso di seguire la PA come mi ha suggerito qualcuno in questo forum.

E' un mondo davvero affascinante, per la prima volta nella mia vita quando i TG raccontano l'andamento delle borse in giornata inizio a capirci qualcosa e ne sono addirittura interessato.
Una volta erano termini ostrogoti, ricondo quando da bambino, quando la mattina passavano quelle notizie, per me significava solo che era l'ora di muovermi ed andare a scuola che si era fatto tardi.

Poi c'è davvero tanto lì fuori, la strada da percorrere è lunga, ma sono certo che, come in ogni cosa, è la perseverazione la chiave del successo.

Poi per i neofiti tutto rappresenta un traguardo, per esempio quando traccio qualche linea e vedo che, in effetti, il grafico rimbalza proprio lì, mi sento quasi un mago!

Ad maiora!

Ad maiora Bellerofonte. Grazie per la tua risposta :)

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest