Considerazioni generali per approcciarsi al trading

Introduzione al mondo del forex

Moderators: riccardo1981, Dainesi

User avatar
LVCA
Posts: 1411
Joined: 17/05/2014, 21:10

Re: Considerazioni generali per approcciarsi al trading

Post by LVCA » 25/08/2016, 16:47

Ecco un esempio di composizione di un portafoglio .

Queste sono 3 esempi di strategie ( tutte con BT dal 2003 al oggi , dati Dukascopy ) che utilizzo già da più anni in reale .
Attachments
GBPUSD.png
GBPUSD.png (43.86 KiB) Viewed 325 times

User avatar
LVCA
Posts: 1411
Joined: 17/05/2014, 21:10

Re: Considerazioni generali per approcciarsi al trading

Post by LVCA » 25/08/2016, 16:48

2
Attachments
EURUSD.png
EURUSD.png (43.98 KiB) Viewed 321 times

User avatar
LVCA
Posts: 1411
Joined: 17/05/2014, 21:10

Re: Considerazioni generali per approcciarsi al trading

Post by LVCA » 25/08/2016, 16:49

3
Attachments
XAU.png
XAU.png (44.2 KiB) Viewed 318 times

User avatar
LVCA
Posts: 1411
Joined: 17/05/2014, 21:10

Re: Considerazioni generali per approcciarsi al trading

Post by LVCA » 25/08/2016, 16:56

Mettendo tutto assieme con un software in grado di creare portafogli il risultato diventa sorprendente .

Le singole strategie sono quelle in basso ( in realtà qua sono 4 , ma poco cambia , è un lavoro che avevo fatto già tempo fa ... ) tarate a basso rischio , ma l' equity finale del portafoglio diventa quasi una retta .

Considera che nel conto di trading automatico ne ho 12 che girano contemporaneamente , ognuna a rischio bassissimo , però l' unione fa la forza

Si aumenta il guadagno senza aumentare il rischio
Attachments
port.jpg
port.jpg (123.09 KiB) Viewed 303 times

User avatar
ciglie
Posts: 803
Joined: 28/08/2015, 20:10

Re: Considerazioni generali per approcciarsi al trading

Post by ciglie » 26/08/2016, 13:44

LVCA wrote: No chiaramente non puoi forzare una strategia affinchè faccia più ordini . La strategia va ottimizzata affinchè lavori il meglio possibile , abbia il miglior profit factor ed in generale il miglior rischio - rendimento possibile .

IO ho decine di strategie ottime , già automatizzate e tutto quanto ma che non uso perchè purchè ottime eseguono troppe poche operazioni per i miei gusti ....

Per differenziare si può lavorare sostanzialmente su 3 aspetti :

A ) sottostanti

B ) time frame

c ) e chiaramente strategie differenti
Sicuramente abbinare più strategie mi ispira di più...ho provato a incrementare gli ordini lavorando anche su un TF più basso, solo che sono sempre pochi rispetto a quelli che servirebbero...riguardo ai sottostanti se significa diversificare il portafoglio su più mercati, sarebbe un qualcosa che potrei fare più avanti, una volta che avrei calibrato un tot di strategie.

Thank's.
...il mercato non è proprio un posto dove metti dei soldi e serenamente li moltiplichi...

User avatar
ciglie
Posts: 803
Joined: 28/08/2015, 20:10

Re: Considerazioni generali per approcciarsi al trading

Post by ciglie » 26/08/2016, 13:46

LVCA wrote:Mettendo tutto assieme con un software in grado di creare portafogli il risultato diventa sorprendente .

Le singole strategie sono quelle in basso ( in realtà qua sono 4 , ma poco cambia , è un lavoro che avevo fatto già tempo fa ... ) tarate a basso rischio , ma l' equity finale del portafoglio diventa quasi una retta .

Considera che nel conto di trading automatico ne ho 12 che girano contemporaneamente , ognuna a rischio bassissimo , però l' unione fa la forza

Si aumenta il guadagno senza aumentare il rischio
Complimenti per tutto ciò che hai costruito per affrontare il trading...bene ora non ti resta che regalare qualche strategia... :green: :whist:
...il mercato non è proprio un posto dove metti dei soldi e serenamente li moltiplichi...

Nightrader
Posts: 564
Joined: 27/01/2016, 13:16

Re: Considerazioni generali per approcciarsi al trading

Post by Nightrader » 26/08/2016, 15:13

ciglie wrote:
LVCA wrote:Mettendo tutto assieme con un software in grado di creare portafogli il risultato diventa sorprendente .

Le singole strategie sono quelle in basso ( in realtà qua sono 4 , ma poco cambia , è un lavoro che avevo fatto già tempo fa ... ) tarate a basso rischio , ma l' equity finale del portafoglio diventa quasi una retta .

Considera che nel conto di trading automatico ne ho 12 che girano contemporaneamente , ognuna a rischio bassissimo , però l' unione fa la forza

Si aumenta il guadagno senza aumentare il rischio
Complimenti per tutto ciò che hai costruito per affrontare il trading...bene ora non ti resta che regalare qualche strategia... :green: :whist:
O venderle (magari quelle che non usa e a cui non è molto legato), per molti traders, un numero limitato di eseguiti non è un problema, se dietro c'è una strategia solida che si padroneggia :)
Quanto può costare un EA? non ne ho nemmeno idea :lol:
"Molte scorciatoie sono la strada più breve per tornare al punto di partenza."

kmwmforex
Posts: 80
Joined: 20/06/2016, 23:20

Re: Considerazioni generali per approcciarsi al trading

Post by kmwmforex » 27/08/2016, 14:19

COMPLIMENTI DAVVERO!! Mi hai impressionato!
Quindi tu sei costantemente profittevole utilizzando questi criteri, ti sono grato per le informazioni che hai condiviso! Utilizzare EA credo non sia complicato, ma immagino che serva qualcuno che "introduca" alla materia. Da solo non ce la potrei mai fare. Secondo te quindi un trading più tradizionale è destinato a fallire nel lungo termine?

User avatar
LVCA
Posts: 1411
Joined: 17/05/2014, 21:10

Re: Considerazioni generali per approcciarsi al trading

Post by LVCA » 31/08/2016, 15:20

Nightrader wrote:
ciglie wrote:
LVCA wrote:Mettendo tutto assieme con un software in grado di creare portafogli il risultato diventa sorprendente .

Le singole strategie sono quelle in basso ( in realtà qua sono 4 , ma poco cambia , è un lavoro che avevo fatto già tempo fa ... ) tarate a basso rischio , ma l' equity finale del portafoglio diventa quasi una retta .

Considera che nel conto di trading automatico ne ho 12 che girano contemporaneamente , ognuna a rischio bassissimo , però l' unione fa la forza

Si aumenta il guadagno senza aumentare il rischio
Complimenti per tutto ciò che hai costruito per affrontare il trading...bene ora non ti resta che regalare qualche strategia... :green: :whist:
O venderle (magari quelle che non usa e a cui non è molto legato), per molti traders, un numero limitato di eseguiti non è un problema, se dietro c'è una strategia solida che si padroneggia :)
Quanto può costare un EA? non ne ho nemmeno idea :lol:
Ciao ,

dipende se intendi realizzazione ( scrittura codice ) oppure la strategia .

Per quanto riguarda la scrittura del codice il mio programmatore di fiducia mi realizza un EA per MT4 di qualsiasi difficoltà ( l' ho messo spesso in crisi :) ) per massimo 150 euro .

La strategia invece non ha valore . Potenzialmente una strategia che funziona VERAMENTE non ha prezzo .

Per questo molto difficilmente troverai in vendita un EA profittevole , chi ce l' ha non lo vende , o se deve vendere qualcosa avrebbe infinitamente più senso venderne i segnali prodotti

Nightrader
Posts: 564
Joined: 27/01/2016, 13:16

Re: Considerazioni generali per approcciarsi al trading

Post by Nightrader » 31/08/2016, 15:36

LVCA wrote:
Ciao ,

dipende se intendi realizzazione ( scrittura codice ) oppure la strategia .

Per quanto riguarda la scrittura del codice il mio programmatore di fiducia mi realizza un EA per MT4 di qualsiasi difficoltà ( l' ho messo spesso in crisi :) ) per massimo 150 euro .

La strategia invece non ha valore . Potenzialmente una strategia che funziona VERAMENTE non ha prezzo .

Per questo molto difficilmente troverai in vendita un EA profittevole , chi ce l' ha non lo vende , o se deve vendere qualcosa avrebbe infinitamente più senso venderne i segnali prodotti
Intendo realizzazione di un EA completo su precise indicazioni mie per tutto quello che riguarda piazzamento ordini, size, valori dei livelli etc... (anche che non sia necessariamente totalmente automatizzato, ma magari in parte manuale).
Beh, non mi sembra per niente male come prezzo massimo :)
Grazie mille, se avessi bisogno magari ti chiederò un contatto.
"Molte scorciatoie sono la strada più breve per tornare al punto di partenza."

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest