Shortare sui minimi, quando non conviene farlo e quando sì?

Grafici, spunti operativi di trading e segnali. Discussioni sull'andamento delle valute in tempo reale

Moderatore: riccardo1981

Rispondi
frankge973
Messaggi: 3
Iscritto il: 07/09/2015, 19:24

Shortare sui minimi, quando non conviene farlo e quando sì?

Messaggio da frankge973 » 07/09/2015, 19:26

Oggi ho aperto short su GBPUSD in quanto c'era un trend decisamente ribassista da parecchi giorni e settimane nonchè non c'erano news che facessero scattare eventuali movimenti anomali.
Purtroppo però è iniziata una pesante fase rialzista dopo essere entrato.
Poi mi sono accorto che sono entrato su di un minimo (a H1) che era stato toccato solo a Aprile 2015 e Dicembre 2014, quindi ero decisamente su di un minimo.
Se il trend è sempre e comunque decrescente, Quando conviene non fare una simile operazione e quando invece si può andare relativamente sicuri?
Grazie a tutti

Sponsor

Sponsor
 

matteo

Re: Shortare sui minimi, quando non conviene farlo e quando

Messaggio da matteo » 07/09/2015, 20:33

frankge973 ha scritto:Oggi ho aperto short su GBPUSD in quanto c'era un trend decisamente ribassista da parecchi giorni e settimane nonchè non c'erano news che facessero scattare eventuali movimenti anomali.
Purtroppo però è iniziata una pesante fase rialzista dopo essere entrato.
Poi mi sono accorto che sono entrato su di un minimo (a H1) che era stato toccato solo a Aprile 2015 e Dicembre 2014, quindi ero decisamente su di un minimo.
Se il trend è sempre e comunque decrescente, Quando conviene non fare una simile operazione e quando invece si può andare relativamente sicuri?
Grazie a tutti
shortare sui minimi?? :help:

non conviene mai...

e nemmeno longare sui massimi...

se il trend è un trend in linea teorica dovrebbe darti un ritracciamento per poter entrare dopo il breakout del minimo... se non lo fa passi ad altro

comunque il livello era tosto, vedi la linea sul mio grafico
GBPUSDMonthly.png
GBPUSDMonthly.png (79.92 KiB) Visto 584 volte
ciao

frankge973
Messaggi: 3
Iscritto il: 07/09/2015, 19:24

Re: Shortare sui minimi, quando non conviene farlo e quando

Messaggio da frankge973 » 07/09/2015, 22:34

Quindi dovrebbe fare un breve ritracciamento nella candela successiva (long in questo caso) e se riprende short e rompe il minimo precedente allora si,può entrare short. Dico bene ? Cosa intendi che il livello era tosto ? Quale linea ? Grazie ciao

Avatar utente
confy1313
Messaggi: 11
Iscritto il: 12/09/2015, 12:33

Re: Shortare sui minimi, quando non conviene farlo e quando

Messaggio da confy1313 » 15/09/2015, 9:15

Ciao frankge973, in base alla mia esperienza posso dirti che in genere quando si raggiungono minimi o massimi ci si trova sempre in corrispondenza di livelli di prezzo importanti. In questi punti è molto delicato andare ad aprire posizioni poichè il prezzo potrebbe in teoria andare ovunque : su , giu o lateralizzare. a prescindere dal trend di livello superiore. Io ho programmato il mio EA in maniera da non aprire posizioni in corrispondenza di livelli di prezzo importanti e i risultati sul lungo periodo non tardano ad arrivare.
Spero che possa apprezzare e eventualmente sperimentare il mio consiglio. saluti , confy1313

frankge973
Messaggi: 3
Iscritto il: 07/09/2015, 19:24

Re: Shortare sui minimi, quando non conviene farlo e quando

Messaggio da frankge973 » 15/09/2015, 9:19

Ma se un trend, ad es. a H1 è perennemente in salita, ovvio che ottengo sempre massimi. in quel caso non devo aprire posizioni, è giusto?

magico32
Messaggi: 738
Iscritto il: 24/05/2014, 6:31

Re: Shortare sui minimi, quando non conviene farlo e quando

Messaggio da magico32 » 15/09/2015, 12:50

È consigliato aspettare un ret su un livello indibiduato e un segnale di ripresa del trend

Rispondi