Le problematiche delle COPERTURE

Condivisione di strategie e tecniche di trading

Moderators: riccardo1981, Dainesi

Praytothemonitor
Posts: 283
Joined: 11/06/2014, 19:14

Re: Le problematiche degli Stop Loss

Post by Praytothemonitor » 27/04/2017, 15:31

La riga viola sul grafico postata stamattina, era un livello di incastrati.... DD di neppure 2 pip...
Postata 6 ore in anticipo...un motivo si vede che c'era se l'ho lasciata.

Così..... a scanso di equivoci sul postare a cose fatte.

Buon trading.

K.
Attachments
Cattura28052017.JPG
Cattura28052017.JPG (73.22 KiB) Viewed 317 times

Sponsor

Sponsor
 

geronimo
Posts: 96
Joined: 27/09/2015, 21:06

Re: Le problematiche degli Stop Loss

Post by geronimo » 28/04/2017, 10:34

Praytothemonitor wrote:
geronimo wrote:
Ciao, scusa ma desidero chiederti un chiarimento, non ho ben capito il funzionamento dell'Indy da te postato, ma era per me interessante capire una cosa e cioè, tu praticamento prenderesti posizione a seconda delle palline che vedi in ogni singola candela, cioè la tua dicisione di cosa fare dipenderebbe esclusivamente da esse ?.....ti ringrazio per la risposta se credi di darmela.
Siamo Ot. Chiedo scusa.
Forse non ho capito le tue due domande accorpate in una o forse non mi sono spiegato nel mio messaggio di spiegazione.
In senso generale ti rispondo NO.
In senso specifico, riguardo solo le zone di incastrati, SI.
Non sono obbligatori questi indi, anzi, ma shortare sapendo di esser sopra al pvp day e al poc ....anche no.

Ti aggiungo l'istogramma, così vedrai che il pavimento non ha tenuto e al retest sono entrato (a tf inferiore con conferma del poc).

K.


Ciao, ti ringrazio per la cortese risposta,.......ho capito la tua modalità, purtroppo, però, non capisco i tuoi termini tecnici....poc ?.....pvp ?.....

User avatar
Bellerofonte
Posts: 146
Joined: 15/03/2017, 11:23

Re: Le problematiche delle COPERTURE

Post by Bellerofonte » 23/05/2017, 19:24

Buonasera a tutti,

ho rinominato il thread da "le problematiche degli Stop Loss" a "le problematiche delle COPERTURE" perché forse il tema può essere ampliato, anche perché ho capito che gli Stop Loss sono solo uno dei modi per proteggere il proprio trade.
Quindi rimaniamo sempre all'interno di una logica di protezione del capitale, come nel caso di utilizzo degli Stop Loss.

Infatti questo è stato il mio primo post sul Forum ed il tema mi sta particolarmente a cuore, dal momento che riuscire ad arginare le falle nella diga resta il mio punto debole.

Bene, mi sto avvicinando allo studio dell'Hedging e, sebbene molti di voi non condivideranno, ritengo opportuno studiare e testare questo percorso.

So che esistono diverse strategie di utilizzo dell'Hedging, già trattate nel Forum - comprese quelle postate da Fabrizio nel vecchio forum e poi riprese - nonché altre che non sono mai state seriamente trattate in questo Forum (ma conosciute dagli utenti che non hanno voluto divulgarle)

Io, che non ho nulla da perdere, provo ad azzardare.

Chi di voi utilizza l'hedging ed in che modo
?
La vita umana non è altro che un gioco della follia!

User avatar
MrRobot
Posts: 72
Joined: 22/04/2017, 10:00

Re: Le problematiche delle COPERTURE

Post by MrRobot » 25/05/2017, 6:43

Presente!

La modalità è quella descritta nel mio TS Bellerofonte.

E' vero, non sono presente come voi tutti, per motivi di lavoro e sopratutto di salute. Ma posso assicurarti che ad ogni mio nuovo post indico tutti i risvolti della mia operatività:
decisioni, motivazioni, operazioni dettagliate compresa operatività totale, emotività e senso. Tutto, proprio tutto.

Adesso, ad ora, è un thread molto giovane, ma dagli tempo di crescere e noterai tutti i risvolti e i risultati dell'operatività.

Un caro saluto ed a presto.
Image
Image

User avatar
Bellerofonte
Posts: 146
Joined: 15/03/2017, 11:23

Re: Le problematiche delle COPERTURE

Post by Bellerofonte » 25/05/2017, 9:57

Ciao Mr Robot,

seguo il tuo thread e credo che per arrivare a gestire le posizioni come fai tu serva molta esperienza, che spero di maturare un giorno.

Cercavo un hedging tipo maggiormente meccanico, che non mi consenta troppa discrezionalità.

Il sistema S&F di Fabrizio è un vero e proprio TS, quindi non fa al caso mio che per il momento uso la PA (inoltre un floating sostanzioso non lo reggerei psicologicamente), ma mi piacerebbe trovare un sistema di hedging che mi consenta di coprirmi quando le cose vanno male.

Quindi riassumendo, le posizioni le vorrei aprire discrezionalmente tramite la PA ma le vorrei coprire in maniera automatizzata quando le cose vanno male.

Per esempio, qualcuno di voi ha sperimentato l'Hedging Sure Fire?
Ho letto qualcosa sul forum al riguardo, ma vorrei capire se ci sono altre esperienze e se ci sono altri sistemi validi.
Quello del Dott. Market che dicono faccia meraviglie per la verità non sono riuscito a tirarlo fuori, pur leggendo tutti i suoi vari post.
Se qualcuno ha qualche altra teoria che ritiene valida ben vengano suggerimenti.
La vita umana non è altro che un gioco della follia!

User avatar
MrRobot
Posts: 72
Joined: 22/04/2017, 10:00

Re: Le problematiche delle COPERTURE

Post by MrRobot » 26/05/2017, 9:09

Capisco e condivido, oltre a rispettare, il tuo pensiero.

Ti sto seguendo in tutti i tuoi post, nei vari thread, nelle varie sezioni e denoto tanto impegno e dedizione. Stai lavorando molto bene! Complimenti! :)
Image
Image

geronimo
Posts: 96
Joined: 27/09/2015, 21:06

Re: Le problematiche delle COPERTURE

Post by geronimo » 14/07/2017, 22:30

Bellerofonte wrote:
23/05/2017, 19:24
Buonasera a tutti,

ho rinominato il thread da "le problematiche degli Stop Loss" a "le problematiche delle COPERTURE" perché forse il tema può essere ampliato, anche perché ho capito che gli Stop Loss sono solo uno dei modi per proteggere il proprio trade.
Quindi rimaniamo sempre all'interno di una logica di protezione del capitale, come nel caso di utilizzo degli Stop Loss.

Infatti questo è stato il mio primo post sul Forum ed il tema mi sta particolarmente a cuore, dal momento che riuscire ad arginare le falle nella diga resta il mio punto debole.

Bene, mi sto avvicinando allo studio dell'Hedging e, sebbene molti di voi non condivideranno, ritengo opportuno studiare e testare questo percorso.

So che esistono diverse strategie di utilizzo dell'Hedging, già trattate nel Forum - comprese quelle postate da Fabrizio nel vecchio forum e poi riprese - nonché altre che non sono mai state seriamente trattate in questo Forum (ma conosciute dagli utenti che non hanno voluto divulgarle)

Io, che non ho nulla da perdere, provo ad azzardare.

Chi di voi utilizza l'hedging ed in che modo
?
io....presente !, .....per chi non lo sà usare...il termine giusto come chiamarlo è " incaprettamento ", eh eh eh, se mi si consenta il paragone qui siamo a livelli di primari d'ospedale reparto chirurgico, da barellieri a primari ce ne vuole di studio....ahahahah scusate oggi sono d'umore perverso, domani mi passa.

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: neofita and 6 guests