Trading binario: si può fare?

Condivisione di strategie e tecniche di trading

Moderators: riccardo1981, Dainesi

Gippo
Posts: 65
Joined: 01/02/2017, 13:00

Re: Trading binario: si può fare?

Post by Gippo » 02/05/2017, 10:54

Iniesta87 wrote:Ciao gippo, ti ho scritto in privato ma non hai risposto
Appena risposto a tutti.


Gippo

Sponsor

Sponsor
 

Miccia
Posts: 8
Joined: 02/05/2017, 16:43

Re: Trading binario: si può fare?

Post by Miccia » 02/05/2017, 17:02

Gippo wrote:
Iniesta87 wrote:Ciao gippo, ti ho scritto in privato ma non hai risposto
Appena risposto a tutti.


Gippo
Ciao Gippo,

Ti chiedo se è possibile per te scrivere in maniera schematica in modo da poter implementare un ea e soprattutto gli entry point del mercato.

Se il max bid di n candele indietro è maggiore del min bid delle n candele successive, ed è inferiore del max bid delle n candele successive abbiamo un max bid trend

Se il min ask di n candele indietro è maggiore del min ask delle n candele successive, ed è inferiore del max ask delle n candele successive abbiamo un min ask trend

Corretto?

Gippo
Posts: 65
Joined: 01/02/2017, 13:00

Re: Trading binario: si può fare?

Post by Gippo » 02/05/2017, 18:13

Miccia wrote:
Gippo wrote:
Iniesta87 wrote:Ciao gippo, ti ho scritto in privato ma non hai risposto
Appena risposto a tutti.


Gippo
Ciao Gippo,

Ti chiedo se è possibile per te scrivere in maniera schematica in modo da poter implementare un ea e soprattutto gli entry point del mercato.

Se il max bid di n candele indietro è maggiore del min bid delle n candele successive, ed è inferiore del max bid delle n candele successive abbiamo un max bid trend

Se il min ask di n candele indietro è maggiore del min ask delle n candele successive, ed è inferiore del max ask delle n candele successive abbiamo un min ask trend

Corretto?
Ciao Miccia, benvenuto!

Dunque, devo correggerti.

Lo studio è condotto su un set composto di volta in volta da 1 candela di riferimento + 12 candele di operatività. Quindi il MaxBid ed il MinAsk sono sempre riferiti alla candela di riferimento. L'entry point, più per convenzione che per altri motivi, sarebbe l'OpenPrice della prima candela operativa, che è successiva alla candela di riferimento.

Quindi, codifichiamo un ciclo operativo. Puoi scegliere qualunque coppia e qualunque timeframe, ma secondo me per partire e tenere sotto controllo l'andamento dell'EA sarebbe più pratico usare il Daily, ma fai tu, io sto giochicchiando (peraltro con buoni risultati) con l'mt4 sul daily avendo ancora poca dimistichezza di programmazione mql.

Questi, schematicamente, gli step del ciclo iterativo, numerati in ordine cronologico. In questa fase il lot=0.01 in quanto si penserà in seguito a creare un bell'MM.

1- Si attende il completamento dell'attuale barra, in modo da estrapolare il valore MaxBid ed il valore MinAsk. MT4/5 usa sempre il Bid, per cui l'EA dovrebbe aggiungere lo spread al MinBid per ottenere il compagno MinAsk. Se siamo in backtest, ovviamente questa primissima barra sarà la prima disponibile del dataset che abbiamo selezionato nel tester.

2- Una volta completata la barra di riferimento, parte la barra numero 1di12, in cui si verifica che l'OpenPrice (sia Bid che Ask) sia opportunamente posizionato:
--> if OpenAsk < MaxBid then OrderSend(BUY_OP, lot=0.01, TP=MaxBid, SL=MinBid) else do nothing;
--> if OpenBid > MinAsk then OrderSend(SELL_OP, lot=0.01, TP=MinAsk, SL= MaxBid) else do nothing;
Entrambi i tipi di ordine possono essere considerati indipendenti e possono essere aperti contemporaneamente.

3- A regime, ciascuna barra sarà sia il riferimento, sia la n-esima delle 12. Tuttavia, sempre per seguire per bene le cose, si può limitare l'EA ad aprire un solo ordine alla volta. Per intenderci basta posizionare nella sezione OnTick() il tutto, senza pensare a cicli e contatori vari.

In questa fase di studio il lot è fisso come anche lo stoploss. L'optimum sarà creare un MM che porterà lo SL ad essere temporaneo, altrimenti perderemmo molte occasioni profittevoli perchè il prezzo può ritracciare prima sullo SL e poi andare a target.

E' chiaro? Scarica i files betterop, ci sono le formulette excel che puoi estrapolare. A disposizione!


Gippo

Miccia
Posts: 8
Joined: 02/05/2017, 16:43

Re: Trading binario: si può fare?

Post by Miccia » 02/05/2017, 18:54

Ciao Gippo!

Alla fine avevo capito giuso!!! Mi sono espresso male. I files gli ho gia scaricati! Non resta altro che implementare l ' EA

Gippo
Posts: 65
Joined: 01/02/2017, 13:00

Re: Trading binario: si può fare?

Post by Gippo » 02/05/2017, 19:07

Miccia wrote:Ciao Gippo!

Alla fine avevo capito giuso!!! Mi sono espresso male. I files gli ho gia scaricati! Non resta altro che implementare l ' EA
Molto bene.

Grazie per il tuo contributo!

Miccia
Posts: 8
Joined: 02/05/2017, 16:43

Re: Trading binario: si può fare?

Post by Miccia » 02/05/2017, 19:10

Ciao Gippo,

Se sei in possesso di telegram, se ti va possiamo tenerci in contatto li per futuri sviluppi e poi aggiornare qua. Pm il tuo id se ti va.

Albi
Posts: 4
Joined: 01/06/2015, 22:35

Re: Trading binario: si può fare?

Post by Albi » 09/05/2017, 19:41

Ciao a tutti
Questa discussione è per me molto interessante...complimenti.
In gioventu' ho fatto anch' io qualcosa di simile,nel senso che mettevo un pending sotto la chiusura giornaliera con un take prefissato di 10pip(all epoca senza stop loss dovuto al fatto di aver fatto un corso a pagamento da un vero pazzo dell' epoca.),Comunque alla fine ricordo di essere andato in profitto per 6 o sette mesi di fila,quindi sono sicuro che quanto detto fino ad ora possa garantire ottimi risultati quasi certi...Quello che volevo sapere è se non sia il caso di avere una certa distanza tra il max della candela rispetto all'open di quella successiva > o = di N pip,tanto per avere dei parametri(per non far confusione parlo solo di un apertura,in un senso o nell'altro)....Decidere entro quante candele o Numero di pip in cui lanciare un eventuale GRID(dicono che le griglie grigliano,ma se usate solo per tentare il recupero non dovrebbero creare problemi,magari in aggiunta di uno stop in termini di denaro per protezione nel caso peggiore).E' corretto il raginamento o ho fatto confusione?

grazie

Gippo
Posts: 65
Joined: 01/02/2017, 13:00

Re: Trading binario: si può fare?

Post by Gippo » 10/05/2017, 10:14

Albi wrote:Ciao a tutti
Questa discussione è per me molto interessante...complimenti.
In gioventu' ho fatto anch' io qualcosa di simile,nel senso che mettevo un pending sotto la chiusura giornaliera con un take prefissato di 10pip(all epoca senza stop loss dovuto al fatto di aver fatto un corso a pagamento da un vero pazzo dell' epoca.),Comunque alla fine ricordo di essere andato in profitto per 6 o sette mesi di fila,quindi sono sicuro che quanto detto fino ad ora possa garantire ottimi risultati quasi certi...Quello che volevo sapere è se non sia il caso di avere una certa distanza tra il max della candela rispetto all'open di quella successiva > o = di N pip,tanto per avere dei parametri(per non far confusione parlo solo di un apertura,in un senso o nell'altro)....Decidere entro quante candele o Numero di pip in cui lanciare un eventuale GRID(dicono che le griglie grigliano,ma se usate solo per tentare il recupero non dovrebbero creare problemi,magari in aggiunta di uno stop in termini di denaro per protezione nel caso peggiore).E' corretto il raginamento o ho fatto confusione?

grazie
Ciao Albi, benvenuto!

Il tuo ragionamento è corretto ed introduce un raffinamento dello studio del ritracciamento dei livelli notabili (Max,Min,Pivot) che sto conducendo in questi giorni.

Ho introdotto come stoploss il pivotpoint della barra di riferimento ed ho introdotto anche una distanza, fondamentale per superare lo scoglio spread. Ho scritto un EA realmente semplice che sto testando, con le dovute pinze ovviamente. Non lo allego adesso perchè è primitivo e stupido come script, ma fornisce ottime indicazioni. In backtest fa faville sul forex, sugli indici, sugli stock, ma è backtest e come ho potuto leggere in giro per il web va considerato sempre con grandiosa cautela.

Per quanto riguarda l'uso di griglie ed altri sistemi: per sfruttare la statistica ed ottenere quegli ottimi risultati che ci auspichiamo è necessario lavorare sull'MM. E' inoltre fondamentale stabilire una regola o formula sulla distanza tra l'ingresso ed il nostro tp (Max o Min che sia), regola che deve basarsi sullo spread, sulle commissioni accessorie, sul timeframe utilizzato...lo sto affrontando in questo momento.

Anche altri utenti del forum stanno privatamente testando e studiando la questione, chiunque volesse partecipare attivamente è il benvenuto.


Gippo

Albi
Posts: 4
Joined: 01/06/2015, 22:35

Re: Trading binario: si può fare?

Post by Albi » 10/05/2017, 19:34

Ciao
Importante il calcolo dello spread,anche perché ad ogni notizia od evento schizzano alle stelle...

Gippo
Posts: 65
Joined: 01/02/2017, 13:00

Re: Trading binario: si può fare?

Post by Gippo » 12/05/2017, 10:30

Albi wrote:Ciao
Importante il calcolo dello spread,anche perché ad ogni notizia od evento schizzano alle stelle...
Ovviamente, ma lo spread sul fenomeno incide 0, cioè qualunque sia il Max od il Min poi viene ritracciato secondo le probabilità fin qui illustrate, sempre.

Lo spread invece è un serio problema per l'EA, più eventuali commissioni che il broker applica, per questo è necessario raffinare una condotta economica in relazione alla "distanza" da verificare per aprire e chiudere posizioni.

Ci sto lavorando in questi giorni, se qualcuno ha già sperimentato qualche metodo che porta l'EA ad essere indipendente dallo spread, è benvenuto qui.


Gippo

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests