Trading binario: si può fare?

Condivisione di strategie e tecniche di trading

Moderators: riccardo1981, Dainesi

luca64
Posts: 46
Joined: 02/08/2015, 15:57

Re: Trading binario: si può fare?

Post by luca64 » 30/03/2017, 17:48

Ciao a tutti....sto seguendo anch' io ma devo ammettere che non ci capisco molto....posso dirti che sto provando lo script di resuscitato in demo e sta macinando soldi .....

Sponsor

Sponsor
 

Gippo
Posts: 65
Joined: 01/02/2017, 13:00

Re: Trading binario: si può fare?

Post by Gippo » 30/03/2017, 18:03

luca64 wrote:Ciao a tutti....sto seguendo anch' io ma devo ammettere che non ci capisco molto....posso dirti che sto provando lo script di resuscitato in demo e sta macinando soldi .....
Ciao, benvenuto!

Se mi chiedi cosa non ti è chiaro ti spiegherò volentieri. Oltre allo script hai a disposizione i miei files, se li scarichi e li guardi magari trovi risposta ai dubbi già da solo, ma sono qua a disposizione.

Lo script di Resucitato è sulla buona strada e sfrutta il fenomeno, anche se va ancora tarato...dai miei test ho ottenuto buoni risultati anche io su tf alti, su quelli bassi ho aumentato il numero di barre, ma il lavoro iniziale è interessante.

Facci sapere!

Gippo

Gippo
Posts: 65
Joined: 01/02/2017, 13:00

Re: Trading binario: si può fare?

Post by Gippo » 03/04/2017, 11:46

Buongiorno a tutti e buon lunedì!

Dunque sto buttando giù un trading system da applicare allo studio e secondo me e la mia scarsa esperienza un buon sistema a griglia dovrebbe funzionare - i risultati carta e penna sono buoni. Vi anticipo subito che sto cercando di usare un dimensionamento variabile dei lotti in modo da poter ottenere da un lato il TP prefissato, dall'altro persino limitare la perdita a 0 nel caso in cui non si vada a TP. Mi sto concentrando solo sulla ricerca del Max: poi in caso di successo estenderò l'MM finale anche alla ricerca del Min. Sia come sia, già ora posso dirvi che esisterebbe la possibilità di sfruttare congiuntamente sia il Max e sia il Min, così da poter ottenere una sorta di andamento binario di tipo "touch", che sia il Max o che sia il Min poco ci importa.

Domanda per gli esperti o per chiunque ne abbia avuto a che fare: esiste da qualche parte un sistema a griglia a lotti variabili? Molto spesso ho letto di lotti fissi, ed il grande nemico è proprio il ritracciamento. Non ho trovato granchè cercando in giro...se qualcuno ha notizia, lo ringrazio fin d'ora.


Gippo

Gippo
Posts: 65
Joined: 01/02/2017, 13:00

Re: Trading binario: si può fare?

Post by Gippo » 05/04/2017, 10:32

Mi dispiace un po' che questa discussione abbia avuto ancora poco interesse dalla maggior parte degli utenti di questo forum. Sia come sia ho terminato la stesura del money management e della strategia da usare per sfruttare lo studio. Ho scelto di andare a profitto sul Max o sul Min: il primo che viene ritracciato porta un profitto costante ed unitario. Drawdown momentaneo assolutamente accettabile: ogni posizione entro certi limiti verrà sia hedgeata e sia riportata a breakeven, a seconda del numero di ritracciamenti dal nostro entry price. Curva PL ovviamente lineare, visto che ho il 100% di casi positivi e visto che la strategia finanziaria va a profitto unitario - 1€, 10€, 100€, come volete voi impostando inizialmente il profit target.

Il mio iniziale obiettivo di rendere lo studio profittevole "option binary like" è stato pienamente raggiunto. Adesso viene la parte più bella/difficile: programmare uno script in tempi accettabili, ma sarà un gran bel divertimento.

Non dirò di più pubblicamente se tale situazione non susciterà interesse. Ringrazio chi invece avesse ha già partecipato al thread e per questo esporrò la questione solo in pvt.

Saluti a tutti!

Gippo

kmwmforex
Posts: 80
Joined: 20/06/2016, 23:20

Re: Trading binario: si può fare?

Post by kmwmforex » 05/04/2017, 23:57

Ciao Gippo, ho seguito con interesse,ma non potendo essere di aiuto alla causa, ho preferito leggere attentamente senza disturbare ;)

User avatar
Brutale
Posts: 170
Joined: 29/03/2016, 22:32

Re: Trading binario: si può fare?

Post by Brutale » 06/04/2017, 1:56

Gippo,sono contento se hai trovato la quadra del cerchio,in barba a tutti gli espertoni che tagliando corto dicevano NON SI PUO FARE :) Ti suggerivo come spunto il s&forget per la gestione delle posizioni che non andavano a take profit. Anche se usandolo si esce un po' dalla logica delle 12 barre. Se hai letto le prime pagine hai letto quasi tutto,wiz ha fatto un'esauriente riassunto,c'è solo da aggiungere che in quel thread era stata pensata un'ulteriore griglia da 200 punti da sovrapporre alla prima come copertura nel caso il gap si estendesse troppo. Comunque leggo che probabilmente hai ovviato al problema con la modulazione delle size..giusto :) ? Grande. Dici che non sei del campo ma forse è proprio questo il tuo vantaggio,hai una mentalità aperta e scevra da preconcetti. In questi giorni ho pensato spesso a come si potesse fare per arrivare al target nel titolo di questo thread,ma senza successo.Ora leggo ''dimensionamento variabile dei lotti'' e tutto cambia,ma anche essendo una cosa semplice se tu non lo avessi scritto io mai ci avrei pensato,e forse proprio perchè ho 10 anni di trading. Grande
«Il mercato può essere irrazionale molto più di quanto tu possa essere solvente»

Gippo
Posts: 65
Joined: 01/02/2017, 13:00

Re: Trading binario: si può fare?

Post by Gippo » 06/04/2017, 17:43

kmwmforex wrote:Ciao Gippo, ho seguito con interesse,ma non potendo essere di aiuto alla causa, ho preferito leggere attentamente senza disturbare ;)
Ciao, si non preoccuparti, è che molti altri secondo me non hanno colto la potenzialità dello studio e poi di una strategia da applicare, strategia che porta sempre al profitto oltretutto. Forse non sono stato bravo a farlo capire...ma magari nei prossimi giorni quando posterò risultati reali qualche esperto si renderà conto della cosa...
Brutale wrote:Gippo,sono contento se hai trovato la quadra del cerchio,in barba a tutti gli espertoni che tagliando corto dicevano NON SI PUO FARE :) Ti suggerivo come spunto il s&forget per la gestione delle posizioni che non andavano a take profit. Anche se usandolo si esce un po' dalla logica delle 12 barre. Se hai letto le prime pagine hai letto quasi tutto,wiz ha fatto un'esauriente riassunto,c'è solo da aggiungere che in quel thread era stata pensata un'ulteriore griglia da 200 punti da sovrapporre alla prima come copertura nel caso il gap si estendesse troppo. Comunque leggo che probabilmente hai ovviato al problema con la modulazione delle size..giusto :) ? Grande. Dici che non sei del campo ma forse è proprio questo il tuo vantaggio,hai una mentalità aperta e scevra da preconcetti. In questi giorni ho pensato spesso a come si potesse fare per arrivare al target nel titolo di questo thread,ma senza successo.Ora leggo ''dimensionamento variabile dei lotti'' e tutto cambia,ma anche essendo una cosa semplice se tu non lo avessi scritto io mai ci avrei pensato,e forse proprio perchè ho 10 anni di trading. Grande
Grazie per il tuo supporto. Esperti o no, la strategia si basa su matematica da quinta elementare. Tutti gli articoli che parlano di griglie non prendono mai in considerazione l'idea di variare in qualche modo lotti e distanze. Nel caso specifico dello studio proposto è l'unico modo per toccare a profitto fisso il Max oppure il Min: il primo che viene toccato porta profitto unitario. Questo succede il 100% delle volte. Hedgeare e portare a breakeven posizioni aperte consente di risparmiare lotti e di sfruttare spesso operatività a costo 0. Inoltre è importante saper sfruttare anche il livello dell'entryprice come aiuto in più per raggiungere l'obiettivo.

Prima di postare il metodo e rendere pubblici i risultati, vorrei che ci provaste anche voi. Vi do alcuni dettagli però. Anzitutto è necessaria una griglia che abbia i suoi livelli sbilanciati in quanto l'openprice non è mai esattamente a metà tra Max e Min. In teoria si potrebbe attendere che ciò accada, in pratica non l'ho nè studiato nè verificato, per cui senza risultati certi mi astengo dal proporre questa soluzione. Quindi il nostro entryprice è l'openprice. Avrò poi il Max ed il Min: a partire dall'openprice divido in "n" livelli sia la parte superiore che quella inferiore [Max/OpenPrice e OpenPrice/Min]. Sfruttando la distanza differenti dei livelli potrò dimensionare i lotti iniziali dinamicamente (quando cioè il prezzo si muove tra i livelli e sale o scende), sfruttare posizioni sia long che short, e così via. In questo modo alla fine avrò il profitto unitario che ho stabilito all'inizio, qualunque esso sia, qualsiasi tra Max e Min sia raggiunto per primo.

Avete i files degli storici, avete la matematica dalla vostra parte, basta carta e penna e provateci - magari vi consiglio di partire idealmente da una griglia a distanze uguali e con entryprice esattamente mediano tra Max e Min [es. Max: 1,00200 - Entry:1,00100 - Min: 1,00000 -- livelli: 3+3 equidistanti]. Inoltre non tediatevi a decidere se entrare long o short: entrate sempre long per esempio, e poi aggiustate il tiro man mano, impostando il tutto in modo da ottenere sul Max e sul Min esattamente lo stesso profitto: 1,10,100, ecc come volete. Usate anche doppie entrate sia long che short, magari variando i lotti, e così via. Sfruttate anche il livello dell'Entryprice, è utile.

Vediamo se gli "esperti" non hanno dimenticato la matematica basilare in favore di analisi ed indicatori sempre più complessi.

Buon lavoro!


Gippo

User avatar
Brutale
Posts: 170
Joined: 29/03/2016, 22:32

Re: Trading binario: si può fare?

Post by Brutale » 06/04/2017, 20:31

In questi giorni ho pochissimo tempo ma spero nel we di avere qualche ora libera per fare una prova carta e penna.Praticamente si apre sia long che short a una nuova candela,il target per il long è il max della candela precedente,viceversa per lo short il target è il minimo della candela precedente.Si calcola la size delle operazioni per fare in modo che il profitto di ciascuna sia lo stesso se arriva a target.Sicuramente una andrà a target mentre l'altra no,e quella che non va a target si hedgia.E a questo punto ho bisogno di fare delle prove perchè non ho ben chiaro cosa viene dopo.A intuito,considerando l'erraticità dei mercati,promette bene.Grazie Gippo
«Il mercato può essere irrazionale molto più di quanto tu possa essere solvente»

gransasso
Posts: 29
Joined: 03/09/2015, 10:50

Re: Trading binario: si può fare?

Post by gransasso » 07/04/2017, 8:47

Brutale wrote:In questi giorni ho pochissimo tempo ma spero nel we di avere qualche ora libera per fare una prova carta e penna.Praticamente si apre sia long che short a una nuova candela,il target per il long è il max della candela precedente,viceversa per lo short il target è il minimo della candela precedente.Si calcola la size delle operazioni per fare in modo che il profitto di ciascuna sia lo stesso se arriva a target.Sicuramente una andrà a target mentre l'altra no,e quella che non va a target si hedgia.E a questo punto ho bisogno di fare delle prove perchè non ho ben chiaro cosa viene dopo.A intuito,considerando l'erraticità dei mercati,promette bene.Grazie Gippo
Anche io sto provando una cosa del genere, non uso l'open ma verifico che alle 8:00/9:00 del mattino ci sia un po' di spazio tra il prezzo e il max/min della barra daily precedente; per l'hedge sto provando ad aprire posizioni con s/l di 10 pips, ovvero, se il prezzo continua nella stessa direzione sono coperto, se il prezzo torna indietro prendo lo s/l con la speranza che vada anche a prendere il t/p rimasto (confortato dalle statistiche).
Chiedo scusa a Gippo per non aver ancora manifestato il mio interessamento alla discussione, era solo per non aggiungere post inutili, pensavo di farlo non appena avessi avuto qualche risultato da commentare. Comunque le prime indicazioni mi sembrano veramente interessanti aggiungo quindi anche il mio di ringraziamento per la condivisione.

Gippo
Posts: 65
Joined: 01/02/2017, 13:00

Re: Trading binario: si può fare?

Post by Gippo » 07/04/2017, 10:00

Brutale wrote:In questi giorni ho pochissimo tempo ma spero nel we di avere qualche ora libera per fare una prova carta e penna.Praticamente si apre sia long che short a una nuova candela,il target per il long è il max della candela precedente,viceversa per lo short il target è il minimo della candela precedente.Si calcola la size delle operazioni per fare in modo che il profitto di ciascuna sia lo stesso se arriva a target.Sicuramente una andrà a target mentre l'altra no,e quella che non va a target si hedgia.E a questo punto ho bisogno di fare delle prove perchè non ho ben chiaro cosa viene dopo.A intuito,considerando l'erraticità dei mercati,promette bene.Grazie Gippo
Tutto corretto, sul cosa viene dopo ti rispondo semplicemente nulla. Se entro il set di barre che hai scelto come operatività non sei andato a target vuol dire che il mercato sta andando talmente piano da non aver tracciato nessuno dei due riferimenti, per cui attenderai il tempo necessario a toccare il Max o il Min, su 100mila casi operativi da 1+12 ciò si verifica circa 200 volte - consiglio quindi di non stoppare nulla, ma di attendere e basta, prima o poi il mercato riprenderà la sua corsa verso il target.
Sull'ingresso: siccome è sufficiente che tocchi uno dei due riferimenti, l'ingresso a mercato può essere sia short che long, nel senso che puoi scegliere come entrare, persino a caso, al massimo dopo correggi il tiro a seconda di come si muove il mercato.
Cosa intendi per "erraticità del mercato"? Grazie!
gransasso wrote:Anche io sto provando una cosa del genere, non uso l'open ma verifico che alle 8:00/9:00 del mattino ci sia un po' di spazio tra il prezzo e il max/min della barra daily precedente; per l'hedge sto provando ad aprire posizioni con s/l di 10 pips, ovvero, se il prezzo continua nella stessa direzione sono coperto, se il prezzo torna indietro prendo lo s/l con la speranza che vada anche a prendere il t/p rimasto (confortato dalle statistiche).
Chiedo scusa a Gippo per non aver ancora manifestato il mio interessamento alla discussione, era solo per non aggiungere post inutili, pensavo di farlo non appena avessi avuto qualche risultato da commentare. Comunque le prime indicazioni mi sembrano veramente interessanti aggiungo quindi anche il mio di ringraziamento per la condivisione
Considerando che vai a profit sia sul Max e sia sul Min, anche la tua azione va bene. L'importante è che mantieni sempre un drawdown momentaneo accettabile visto che potresti incorrere in molteplici sl presi prima di andare a target. Inoltre anche io non considero mai l'operatività se il prezzo open non è compreso tra il Max ed il Min della barra di riferimento - le percentuali statistiche di ritracciamento ovviamente si mantengono esattamente uguali a quanto già esposto.

Sono contento dei vostri interventi, fateci sapere come vanno i test!


Gippo

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 3 guests