Situazione Grecia?

Commenti su dati macroeconomici e notizie

Moderators: riccardo1981, Dainesi

869524
Posts: 667
Joined: 16/03/2015, 16:04

Re: Situazione Grecia?

Post by 869524 » 14/07/2015, 10:44

Di nulla non c'è di che, anche se il passaggio che evidenzi tu per me non è la parte più importante dell'articolo. :)
Mi domando se dobbiamo prendere posizione per un fatto di convenienza o solo perchè è giusto.
Ci conviene restare in europa contando come il due di picche e con le libertà individuali dimezzate?
Sicuramente si.
E' giusto? OVVIAMENTE NO!

Mi permetto, e poi mi taccio sul tema in modo definitivo, (magari è meglio che mi taccio proprio ;) ) di consigliare una lettura, che da romantica quale sono mi ha fatto piangere tutte le mie lacrime.
La descrizione del potere in questo libro dal mio punto di vista è emblematica, e forse fa un pò capire perchè i greci hanno votato in quel modo nel referundum poi bellamente disatteso.
Inoltre il protagonista mette tutto in gioco per ciò in cui crede e ritiene giusto, nn per ciò che gli conviene. Io stessa vorrei essere così, ma non sum digna.
Data l'autrice so di espormi a lapidazione sulla pubblica piazza :help: ma pazienza
http://www.oriana-fallaci.com/un-uomo/libro.html

Sponsor

Sponsor
 

User avatar
cesfx
Posts: 174
Joined: 09/02/2015, 13:15

Re: Situazione Grecia?

Post by cesfx » 14/07/2015, 10:49

Sogno, o ho appena letto che chi va all'estero per svariati motivi sta scappando ed e' ignroante...
Che la tolleranza e' negativa.
Che temi che un giorno il tuo Paese possa diventare una repubblica islamica o simile, e che ti possano forzare a credere ad un Dio....

Ed io che pensavo di discutere con gente un po' piu' avanti della norma. Mi sembra di ascoltare quel tipo con la barbetta della lega che vedo ogni tanto dire cazzate in tv quando vengo in vacanza.

Io sono all'estero, parlo e scrivo due lingue in modo corretto e fluente e ne capisco altre due, ho avuto diverse attivita', sono molto tollerante, non ho paura della gente con la barba (manco del tipo della lega), in realta' ho una moschea dietro casa e ci passo tutti i giorni di fronte. E non ho paura...

Chi e' l'ignorante???

quando vengo in Italia e devo avere a che fare con questo bigottismo e lavaggio di cervello mi viene da vomitare.

Meno male che l'evoluzione ed il progresso procede senza preoccuparsi delle minoranze razziste che vogliono chiudere le mura del castello per preservare la razza perfetta.

Un giorno vi renderete conto, forse... perche' oggi ne dubito, che questa intolleranza e' indotta e forzata. La crisi e' un perfetto campo per seminare nazionalismo e intolleranza.

Quando una persona mi dice, che gli stranieri vengono trattati meglio dei cittadini, e che la causa di questo, sono gli stranieri stessi e la nostra tolleranza verso di loro. Capisco che e' inutile discutere. Il braiwash ha fatto il suo lavoro, l'intento di chi governa e' riuscito tramite l'inganno.

Visto che sono molto intollerante verso gli intolleranti.... non disturbero' piu' la thread ed evitero' di rispondere a commenti bigotti e radicali.

Memphisone
Posts: 595
Joined: 08/06/2014, 14:40

Re: Situazione Grecia?

Post by Memphisone » 14/07/2015, 11:22

cesfx wrote: Quando una persona mi dice, che gli stranieri vengono trattati meglio dei cittadini, e che la causa di questo, sono gli stranieri stessi e la nostra tolleranza verso di loro. Capisco che e' inutile discutere. Il braiwash ha fatto il suo lavoro, l'intento di chi governa e' riuscito tramite l'inganno.
Leggendo una cosa simile molti anni fa, mi sono paralizzato e dopo un pò mi sono chiesto: ma quello che penso di sapere, è veramente mio o è perchè me lo ha detto/consigliato/imposto qualcun'altro?

Ho spento la tv e tutto ciò che obbliga inconsapevolmente all'ascolto per sempre.

E questa è una cosa molto rischiosa perchè si porta dietro una conseguenza ed una responsabilità immensa: pensare con la propria testa.
L'ordine delle cose è l'ordine delle idee. R.D.

ZePeq

Re: Situazione Grecia?

Post by ZePeq » 14/07/2015, 13:41

Anche l’ideologia mondialista-gender è una forma di brainwashing molto più subdola e pericolosa di quella di 4 buzzurri leghisti
Le barbe che mi spaventano sono ben altre...

869524
Posts: 667
Joined: 16/03/2015, 16:04

Re: Situazione Grecia?

Post by 869524 » 14/07/2015, 17:10

Come i greci non mantengo la parola data, in effetti la loro compagnia non mi dispiace (ho anche una amica greca e immigrata, peggio di così...) perchè mi sento in colpa per aver involontariamente scatenato l'ira funesta e testosteronica.
Vorrei commentare il post di Teschio senza avvalermi di link ma solo della mia testolina, quindi mi scuso in partenza:

"Francamente non condivido l'ideologia di chi ritiene che tutti dovrebbero stare insieme in pace e amore, perché questo non è possibile. Realizzarlo significherebbe privare di ogni libertà il singolo individuo, livellando e unificando qualsiasi interesse, usanza, cultura, aspettativa, che possa creare conflitto con gli altri."

Neanche io la condivido, perchè, secondo il mio punto di vista, tutti gli individui hanno diritto a un tenore di vita minimo che consenta di avere un tetto sulla testa e il cibo in tavola in qualunque paese vivano, vale anche per i greci cattivi pagatori, ma i popoli hanno storia e background diversi che rendono utopistiche certe convivenze. (so che tutto è possibile anche negare l'ovvio volendo).


"La democrazia è una bella cosa, ma il limite più grande, è il fatto che democrazia è sinonimo di prevaricazione della maggioranza nei confronti delle minoranze."

Questo concetto l'ho già sentito, magari qualche leghista in tv ha espresso un ragionamento simile, non può essere che così, non faccio altro tutto il giorno che sentire i leghisti alla televisione, eppure eppure........
a ma guarda, reminiscenza dei miei studi filosofici, ecco lo sapevo tutta colpa di
Redbullish :)
Quel cattivone di Nietzsche sosteneva, per farla breve, in contrapposizione a Darwin che la teoria della evoluzione secondo cui i migliori sopravvivono, non avesse valore per l'essere umano, perchè i peggiori in maggioranza si coalizzano e annientano i migliori in minoranza.
Non sapevo che fosse il teorico della lega, spetta che guardo la data di nascita, 1844, ma c'era già la lega?

"Il concetto di nazione è fondamentale per difendere le tante diversità che ci sono tra la popolazione. La tolleranza e lo stare tutti insieme è una bellissima cosa, che promossa davanti un pubblico di persone riesce a rubare anche un applauso, ma la realtà è molto diversa. "

Ma Grillo e la lega e la Le Pen e Farage e affini sono al potere? Azz mi era sfuggito con tutta la tv che guardo com'è possibile?
Mi sembrava che in tv ci fossero altri personaggi che dicono, alla Voltaire, che viviamo nel migliore dei mondi possibili, che non c'è nessun problema all'orizzonte,
che possiamo darci tutti la mano e fare giro giro tondo, infatti ero tranquillissima, adesso si che ho una fifa blu. ( A proposito di braiwash)


"Tollerare qualcosa che non ci appartiene provoca in noi un senso di frustrazione, più cerchiamo di reprimere i nostri sentimenti e più sarà forte l' esplosione di violenza che useremo per difendere la nostra individualità."

Tollerare mi appartiene se sono tollerata, e tollero in modo generalizzato non solo chi mi conviene tollerare o chi mi viene detto di tollerare.
Non tollero l'arroganza di chi mi dà dell'ignorante perchè ho un punto di vista diverso e chi pretende di avere in mano la verità assoluta (discendente di chi metteva le streghe al rogo) solo perchè imbonito dalla maggioranza di cui sopra.

"Questo vale anche per le minoranze sociali e se posso fare un esempio, io sono ateo e se un giorno nella mia nazione la maggioranza politica democraticamente eletta, farà una legge che impone ad ogni individuo di adorare un Dio, sarò costretto ad emigrare in un altra nazione, ma se esistesse una sola nazione e un unico governo? Cosa dovrei fare? Forse diventare un terrorista?"

Visto che sono ignorante e anche un pò bigotta, nonchè atea anche io ma guarda combinazione, ho cercato e ricercato in questo post la parola mussulmano, parola d'onore l'ho letto 20 volte almeno, ma proprio non c'è.

"Nel sistema attuale il problema non sono i confini, ma l' ignoranza delle persone. Chi scappa dal proprio paese lo fa per ignoranza, perché non riesce neanche a capire la causa dei propri problemi. Quindi un individuo può anche emigrare, ma si porterà dietro quell' ignoranza che non gli ha permesso di capire l' origine dei problemi.
Questo non vale soltanto per gli stranieri che vengono in Italia, ma anche per i tanti italiani che scappano all' estero."

Chi scappa o se ne va avrà le sue ragioni, a volte anche capendo benissimo quali sono i problemi ti chiedi se vale la pena mettere in gioco te stesso per risolverli e questo è più che comprensibile.

Bene, ora senza che me lo dica nessun mussulmano, che però sono convinta me lo direbbe volentieri, torno muta e occhi a terra nella mia nuvola di bigottismo ignoranza lunaticità ecc ecc, e incapacità di ragionare con la mia testa, certa però di non aver sentenziato e dato giudizi su persone che non conosco e non certa di essere depositaria dell'unica verità, ma è caldo dovuto al meteo quello che sento o il falò è già stato acceso? :ninja:

User avatar
Teschio
Posts: 293
Joined: 09/01/2015, 12:09

Re: Situazione Grecia?

Post by Teschio » 14/07/2015, 19:25

Ammetto che quando mi esprimo non ho il dono della diplomazia, perché dico quello che penso senza troppi giri di parole. Immaginavo che qualcuno non avrebbe gradito il mio pensiero, ma sono abituato a confrontarmi con persone, che rifiutano di guardare oltre quello che ritengono giusto o sbagliato.

In tanti anni che frequento i forum nessuno mi aveva mai dato del leghista. Non ho mai votato per la Lega, ne avuto rapporti di nessun genere con loro.

Sono almeno 15 anni che evito di guardare la televisione, i miei rapporti con questo elettrodomestico sono sporadici e quando per caso mi trovo di fronte a questo mezzo d' informazione, la maggior parte delle volte mi rendo conto di quanto sia diverso il mio modo di ragionare, rispetto a quello che propongono come giusto.

Se veramente mi avessero fatto il lavaggio del cervello, ora starei qui a scrivere quello che i vari TG, Renzi, Merkel e Draghi vogliono che io pensi. Cioè che l' unione europea è una cosa giusta, che senza l' Euro il mondo finirebbe, che l' immigrazione è una ricchezza per lo stato ecc ecc.

Per fortuna ho imparato a pensare con la mia testa, perché ho studiato, mi sono documentato e ho cercato la verità, o almeno o cercato di avvicinarmi ad essa.

Il bigottismo non mi appartiene, anzi, il problema è che vorrei cambiamenti che spesso spaventano la maggior parte delle persone. Le così dette persone moderate, quelle del falso buonismo, quelle che si sentono migliori solo perché aderiscono al pensiero di massa, cioè il pensiero che viene suggerito come corretto dalle istituzioni, dalla politica e dalla televisione.

Dato che mi da fastidio essere etichettato come razzista o intollerante, parlerò degli italiani che emigrano, quelli ignoranti che non capiscono la fonte dei loro problemi e non mi pare di aver scritto tutti gli italiani che emigrano.
Esempio: uno dei problemi dell' Italia è la Mafia e quanti italiani sono scappati dal loro paese per andare negli Stati Uniti? Ma la Mafia se la sono portata dietro, perché non basta cambiare posto dove vivi, se prima non cambi il tuo modo di pensare.
«Dove vanno i mercati? Non lo so, non mi interessa, non lo voglio sapere»

Memphisone
Posts: 595
Joined: 08/06/2014, 14:40

Re: Situazione Grecia?

Post by Memphisone » 14/07/2015, 20:43

Ragazzi mi viene il serio dubbio quando sento la parola Democrazia che non tutto è veramente chiaro sul suo significato.
Questa parola nella testa delle persone è vista come un mondo idilliaco.
Ebbene, se parlate di democraxia di sicuro vi siete spolpati la Repubblica di Platone.

Il dubbio è il seguente: non tutti forse hanno capito quando Platone descrive l'azione che deve compiere lo Stato per...difendersi dai cittadini che minacciano la sua esistenza.

Si è veramente capito quando Platone parla di eliminare la minaccia che potenzialmente può creare disordine?

Se si sono compresi questi punti, uno dovrebbe stare moooolto attento ad usare la parola Democrazia come ad indicare Libertà.
L'ordine delle cose è l'ordine delle idee. R.D.

ZePeq

Re: Situazione Grecia?

Post by ZePeq » 14/07/2015, 21:48

Questo Platone mi ricorda un certo Cossiga :lol:

869524
Posts: 667
Joined: 16/03/2015, 16:04

Re: Situazione Grecia?

Post by 869524 » 14/07/2015, 23:21

Di sicuro la Kancelliera ha capito la visione Platoniana e non è detto che sia condivisibile.
Possiamo tollerare una democrazia autoritaria? può essere, ma dovrebbe essere gestita dallo stato a cui appartengo, e non certamente dallo straniero (per chiarezza non intendo lo straniero "migrante", quanto mi dà ai nervi sta parola, intendo lo straniero con storico e comprovato vizietto per l'invasione dei paesi periferici, periferico a sorreta).
Che poi se il linguaggio ha un significato preciso vorrei capire a chi è saltato in testa di chiamare Noi periferici.
Gli italiani mi ricordano le donne maltrattate e prese a sberle dai mariti o compagni che poi dicono, ma no, poverino, sono stata io che l'ho provocato non rispettando le Sue regole.
Noi diciamo tutta colpa nostra se ci hanno imposto la catastrofe, perchè siamo dei creativi, degli artisti, non abbiamo Ordine, hanno fatto bene. Mah!
Mi domando dove saremmo se Galileo avesse seguito le regole.
Ovviamente ordine e regole nel trading sono doverosi, ma nella vita, perchè sia un pò divertente, visto che è così corta io cercherei di essere un pò più elastica.

borntotrade
Posts: 21
Joined: 22/06/2014, 20:52

Re: Situazione Grecia?

Post by borntotrade » 15/07/2015, 7:23

Redbullish wrote:Questo Platone mi ricorda un certo Cossiga :lol:
Certo che ricorda Kossiga

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest