Iniziare: Analisi tecnica o fondamentale?

Basi di analisi tecnica per interpretare i grafici

Moderatori: riccardo1981, Dainesi

blu
Messaggi: 5
Iscritto il: 28/02/2015, 11:41

Iniziare: Analisi tecnica o fondamentale?

Messaggio da blu » 04/03/2016, 14:16

Partiamo da zero. Mi sto avvicinando al forex non tanto per i "facili" guadagni che facili non sono, anzi forse meglio le scommesse sportive per i neofiti (hanno più probabilità di vincita) ma per passione di studiare i grafici. Studio tutt'altro ma è stata una materia della mia uni in particolare che mi ha fatto avvicinare. Ho visto qualche video-guida forex per principianti, ho un conto demo con un broker che si appoggia alla piattaforma MT4 (e per almeno 2 anni non ho intenzione di aprire conti con soldi veri perché voglio essere sicuro di sapere bene le operazioni che faccio), ho iniziato a studiare il libro di analisi tecnica di Murphy che bene o male riprende (da vicino) gli argomenti già trattati nel video-guida. Il tutto non sembra complicato o almeno per me che vengo da una formazione tecnico-scientifica (almeno fino alle superiori). Il problema è quando la teoria si deve applicare nella realtà grafica della piattaforma mi chiedo se realmente tutto funziona oppure sono tutte teorie campate in aria. Nel senso che alla fine gli operatori e agenti economici possono distorcere il mercato a loro piacimento in quanto tutto si basa soltanto sulla loro psicologia egoistica. Cos'altro dovrei studiare per approfondire e per avere una conoscenza più consapevole del forex. Altro enigma: l'analisi tecnica e quella fondamentale sono un pò come la scienza e la religione in senso moderno? C'è nel senso che molti dicono che camminano a braccetto e si aiutano a vicenda anche se dicono cose totalmente opposte, oppure sono due realtà totalmente diverse nei fatti e nella teoria? Un analista tecnico si può occupare anche dell'analisi fondamentale? Per esempio nel libro di Murphy sembra che si afferma ciò in senso negativo, ma mi chiedo: alla fine empiricamente non si può dimostrare chi abbia ragione?
C'è qualcuno qui che li utilizza entrambe?
Scusate la mia ignoranza in materia

Sponsor

Sponsor
 

Jordie36
Messaggi: 158
Iscritto il: 17/05/2014, 17:47

Re: Iniziare: Analisi tecnica o fondamentale?

Messaggio da Jordie36 » 04/03/2016, 14:30

Sull'utilità dell'analisi tecnica non ti (voglio) rispondere lasciandoti quindi implicitamente ampia libertà di opinione mentre invece sull'utilità dell'analisi fondamentale mi sento di dirti di "lasciarla perdere"!

blu
Messaggi: 5
Iscritto il: 28/02/2015, 11:41

Re: Iniziare: Analisi tecnica o fondamentale?

Messaggio da blu » 04/03/2016, 18:38

Ti ringrazio: già è comunque una cosa fondamentale questa risposta. Quindi possiamo affermare che non c'è e nè ci può essere nessuna correlazione tra le due pseudoscienze giusto?

navajo
Messaggi: 1534
Iscritto il: 18/05/2014, 13:14

Re: Iniziare: Analisi tecnica o fondamentale?

Messaggio da navajo » 04/03/2016, 22:44

blu ha scritto:Partiamo da zero. Mi sto avvicinando al forex non tanto per i "facili" guadagni che facili non sono, anzi forse meglio le scommesse sportive per i neofiti (hanno più probabilità di vincita) ma per passione di studiare i grafici. Studio tutt'altro ma è stata una materia della mia uni in particolare che mi ha fatto avvicinare. Ho visto qualche video-guida forex per principianti, ho un conto demo con un broker che si appoggia alla piattaforma MT4 (e per almeno 2 anni non ho intenzione di aprire conti con soldi veri perché voglio essere sicuro di sapere bene le operazioni che faccio), ho iniziato a studiare il libro di analisi tecnica di Murphy che bene o male riprende (da vicino) gli argomenti già trattati nel video-guida. Il tutto non sembra complicato o almeno per me che vengo da una formazione tecnico-scientifica (almeno fino alle superiori). Il problema è quando la teoria si deve applicare nella realtà grafica della piattaforma mi chiedo se realmente tutto funziona oppure sono tutte teorie campate in aria. Nel senso che alla fine gli operatori e agenti economici possono distorcere il mercato a loro piacimento in quanto tutto si basa soltanto sulla loro psicologia egoistica. Cos'altro dovrei studiare per approfondire e per avere una conoscenza più consapevole del forex. Altro enigma: l'analisi tecnica e quella fondamentale sono un pò come la scienza e la religione in senso moderno? C'è nel senso che molti dicono che camminano a braccetto e si aiutano a vicenda anche se dicono cose totalmente opposte, oppure sono due realtà totalmente diverse nei fatti e nella teoria? Un analista tecnico si può occupare anche dell'analisi fondamentale? Per esempio nel libro di Murphy sembra che si afferma ciò in senso negativo, ma mi chiedo: alla fine empiricamente non si può dimostrare chi abbia ragione?
C'è qualcuno qui che li utilizza entrambe?
Scusate la mia ignoranza in materia
Con il tempo ti accorgerai che l'AF comprende un mondo enorme, dalle news giornaliere alle politiche monetarie delle banche centrali "QE", niente è inutile in questo ambito dipende da te, faccio una battuta.............Io impazzisco per i NFP.
Ma puoi benissimo farne a meno.

Avatar utente
Teschio
Messaggi: 293
Iscritto il: 09/01/2015, 12:09

Re: Iniziare: Analisi tecnica o fondamentale?

Messaggio da Teschio » 07/03/2016, 10:41

Analisi tecnica o analisi fondamentale? Forse non servono nessuna delle due, ma se dobbiamo rispondere alla domanda, l' analisi fondamentale ha certamente più senso.

Come ho già detto più volte, non credo nell' analisi tecnica e la mia operatività è basata soltanto sul mio sistema di trading.

Non e' da molto che seguo i mercati, ma in un anno e mezzo ho visto come i fondamentali riescono a far muovere i prezzi più di qualsiasi rottura di resistenze o di trend line.

Ad esempio il 28 febbraio dopo il discorso del governatore della banca Giapponese, USD/JPY è salito di 300 pips in un ora. Le news influenzano pesantemente l' andamento di una o più coppie di valute.
Un altro esempio recente è la crisi delle borse asiatiche. Come avviene in questi casi i capitali vengono spostati su beni di rifugio e in queste ultime settimane, abbiamo assistito a una notevole ascesa del prezzo dell' oro, da 1000 dollari l' oncia a quasi 1300 dollari l' oncia.

Comunque l'unica cosa che conta sono i profitti e si possono ottenere in molti modi diversi. Ci sono trader profittevoli che usano l'analisi tecnica o quella fondamentale, ma ci sono anche trader che guadagnano senza usare nessuna delle due.
Quindi la cosa migliore è ascoltare se stessi, per trovare il modo più profittevole di fare trading.
«Dove vanno i mercati? Non lo so, non mi interessa, non lo voglio sapere»

Avatar utente
goblino
Messaggi: 356
Iscritto il: 20/02/2015, 16:22

Re: Iniziare: Analisi tecnica o fondamentale?

Messaggio da goblino » 07/03/2016, 11:28

Teschio ha scritto:Analisi tecnica o analisi fondamentale? Forse non servono nessuna delle due, ma se dobbiamo rispondere alla domanda, l' analisi fondamentale ha certamente più senso.

Come ho già detto più volte, non credo nell' analisi tecnica e la mia operatività è basata soltanto sul mio sistema di trading.

Non e' da molto che seguo i mercati, ma in un anno e mezzo ho visto come i fondamentali riescono a far muovere i prezzi più di qualsiasi rottura di resistenze o di trend line.

Ad esempio il 28 febbraio dopo il discorso del governatore della banca Giapponese, USD/JPY è salito di 300 pips in un ora. Le news influenzano pesantemente l' andamento di una o più coppie di valute.
Un altro esempio recente è la crisi delle borse asiatiche. Come avviene in questi casi i capitali vengono spostati su beni di rifugio e in queste ultime settimane, abbiamo assistito a una notevole ascesa del prezzo dell' oro, da 1000 dollari l' oncia a quasi 1300 dollari l' oncia.

Comunque l'unica cosa che conta sono i profitti e si possono ottenere in molti modi diversi. Ci sono trader profittevoli che usano l'analisi tecnica o quella fondamentale, ma ci sono anche trader che guadagnano senza usare nessuna delle due.
Quindi la cosa migliore è ascoltare se stessi, per trovare il modo più profittevole di fare trading.
E' importante saper correlare le news ai movimenti del prezzo o comunque ipotizzare un certo movimento del prezzo a seconda del tipo di news
per evitare di prendere cantonate ed evitare/sfruttare quei movimenti che servono solo per prendere gli ordini o SL,
tu Teschio riesci in qualche modo ad approfittartene delle news oppure eviti di entrare nel mercato in quelle situazioni?
Io per il tipo di trade al quale mi sento più affine, al momento evito alla grande però sono fortemente attratto da queste "opportunità" che il mercato offre

Nightrader
Messaggi: 608
Iscritto il: 27/01/2016, 13:16

Re: Iniziare: Analisi tecnica o fondamentale?

Messaggio da Nightrader » 07/03/2016, 11:31

Secondo me dipende molto anche dai time frame che si utilizza.
In una giornata tranquilla, andando a lavorare su time frame intraday, volendo arrivare a sera flat, l'analisi tecnica è probabilmente il mezzo più idoneo a raggiungere i propri obiettivi, mentre se si vuole cogliere movimenti su time frame temporali alti, probabilmente è più conveniente una analisi di contesto fondamentale, anche se è evidente che in certe situazioni sono due strade che vanno nella stessa direzione.
Poi è evidente che se si vuole tradare una news ad alto impatto, le considerazioni che ho appena fatto lasciano un pò il tempo che trovano :)
"Molte scorciatoie sono la strada più breve per tornare al punto di partenza."

Avatar utente
goblino
Messaggi: 356
Iscritto il: 20/02/2015, 16:22

Re: Iniziare: Analisi tecnica o fondamentale?

Messaggio da goblino » 07/03/2016, 11:45

Beh si presumo che le news siano più "preda" di chi fa scalping,
però diversi mesi fa rimasi affascinato da un setup intraday ( non credo scalping) di WIZ che aveva immaginato/ipotizzato (concedetemi i termini) uno scenario di movimento del prezzo a seguito dell'uscita di una news (non ricordo bene, forse erano gli NFP) poi realizzatosi piuttosto fedelmente...

hopini
Messaggi: 48
Iscritto il: 11/08/2014, 16:25

Re: Iniziare: Analisi tecnica o fondamentale?

Messaggio da hopini » 07/03/2016, 12:05

goblino ha scritto:Beh si presumo che le news siano più "preda" di chi fa scalping,
però diversi mesi fa rimasi affascinato da un setup intraday ( non credo scalping) di WIZ che aveva immaginato/ipotizzato (concedetemi i termini) uno scenario di movimento del prezzo a seguito dell'uscita di una news (non ricordo bene, forse erano gli NFP) poi realizzatosi piuttosto fedelmente...
Per me vale quello che ha detto Nightrade. Nel senso che con TF bassi è più adatta l'analisi tecnica, mentre l'AF va bene per chi si muove su un orizzonte temporale più ampio.
Nei due casi è allora diversa anche l'ampiezza degli stop loss e dei drawdown.
Va da sé che mentre uno ragiona con l'AT o l'AF, tiene sempre d'occhio anche l'altra.
Sulle news e i movimenti rapidi successivi,il discorso è un po' particolare.

Avatar utente
Teschio
Messaggi: 293
Iscritto il: 09/01/2015, 12:09

Re: Iniziare: Analisi tecnica o fondamentale?

Messaggio da Teschio » 07/03/2016, 12:16

goblino ha scritto:
E' importante saper correlare le news ai movimenti del prezzo o comunque ipotizzare un certo movimento del prezzo a seconda del tipo di news
per evitare di prendere cantonate ed evitare/sfruttare quei movimenti che servono solo per prendere gli ordini o SL,
tu Teschio riesci in qualche modo ad approfittartene delle news oppure eviti di entrare nel mercato in quelle situazioni?
Io per il tipo di trade al quale mi sento più affine, al momento evito alla grande però sono fortemente attratto da queste "opportunità" che il mercato offre
Purtroppo sto operando con un capitale di molto inferiore a quello ipotizzato per sfruttare il mio sistema di trading, quindi mi tengo fuori dalle news che possono avere un esplosione di volatilità.
Se avessi un capitale adeguato, i fondamentali sarebbero soltanto un' opportunità di profitto.
«Dove vanno i mercati? Non lo so, non mi interessa, non lo voglio sapere»

Rispondi