Trendline

Basi di analisi tecnica per interpretare i grafici

Moderatori: riccardo1981, Dainesi

Avatar utente
ciglie
Messaggi: 883
Iscritto il: 28/08/2015, 20:10

Re: A favore di trend... ma quale?

Messaggio da ciglie » 11/02/2016, 9:43

LVCA ha scritto:
ciglie ha scritto:
LVCA ha scritto:Non riesci a trovare il trend perché stai cercando qualcosa su delle distorsioni , su qualcosa che non esiste : i time frame appunto .

Per tradare l' order flow , i trend appunto , devi guardare i contratti che entrano ed escono dal mercato , e ti devi " sintonizzare " su una frequenza o ciclo che sia per te utile a livello tempo impiegato nel trading/sforzo fisico e mentale , caratteristiche del sottostante e risultati ovviamente .

So che sono concetti che non capirai e che nessuno ti dice in quanto nel forex viene invece diffusa la disinformazione finalizzata a far perdere gli investitori
Scusa ma anche con i tick a secondo della frequenza o del grafico scelto non avrò visualizzazioni diverse della candele e quindi trend diversi?

Mi ricordo una serie di video di Elant nell'altro forum con la prorealtime in cui i grafici a tick diversificavano fra loro proprio come i time frame. :dry:
Certo ma vedi i trend veri e non distorsioni . Se si forma una candela è perché stanno entrando a mercato dei contratti , non perché sta passando del tempo ... stai seguendo in modo molto semplice l' order flow . La velocità con la quale i tick entrano a mercato varia continuamente , e anche di molto , per cui non c'e' alcun nesso tra i movimenti dei prezzi e degli intervalli temporali predeterminati .... a seconda della compressione del grafico che andrai a scegliere seguirai i movimenti , e quindi anche i possibili trend che si formeranno su una determinata frequenza di ciclo del mercato
Risposta chiara. Il fatto poi che le candele temporali siano una distorsione ormai nes ono convinto anche io, lavorarci sicuramente diventa più difficile rispetto ad un grafico a tick.

Quindi una volta scelta la frequenza di ciclo di lavoro non consideri l'analisi multigrafico? Se si, avremo cmq visualizzazioni di trend diversi, certo i trend reali, ma pur sempre da interpretare. Oppure rispetto ad un grafico temporale con i suoi TF ecc...le differenze fra i vari cicli di frequenza in termini di trend visualizzabili, sono meno marcate?
...il mercato non è proprio un posto dove metti dei soldi e serenamente li moltiplichi...

Sponsor

Sponsor
 

Avatar utente
LVCA
Messaggi: 1411
Iscritto il: 17/05/2014, 21:10

Re: Trendline

Messaggio da LVCA » 11/02/2016, 11:16

Si ho capito cosa intendi dire .

Il problema è che ci si fa troppe pippe mentali con questa analisi multitimeframe , il mercato anche se è frattale e ha cicli e sottocicli alla fine è sempre quello .

L' altro problema è che non si hanno gli strumenti giusti per fare trading . Se si usa una metatrader non si ha lo strumento giusto per fare trading .

Ti faccio un esempio pratico . Supponiamo che il tuo grafico di lavoro intraday sia il 6400 tick che vedi nell' immagine sottostante .

Se vuoi vedere la situazione del mercato di fondo non devi far altro che allargare il grafico !!!

Mi pare che anche senza cambiare la compressione del grafico si veda chiaramente il trend short che c'e' stato tra ottobre e novembre , il laterale che c'e' stato in dicembre e gennaio ed il trend long di fondo che c'e' adesso .

A me pare chiarissimo , cosa può servire di più ?

In 30 secondi vedi tutto quello che vuoi senza farti le pippe con multi-timeframe e menate simili ....

Serve una Prorealtime , perché vedere il mercato in questo modo con una metatrader non lo vedi ....

La prima cosa da fare per fare trading è prendere una piattaforma seria , se vuoi fare un lavoro devi avere gli attrezzi giusti , e la piattaforma per un trader è l' unico attrezzo ....
Allegati
USD (-).png
USD (-).png (61.24 KiB) Visto 499 volte

Avatar utente
LVCA
Messaggi: 1411
Iscritto il: 17/05/2014, 21:10

Re: Trendline

Messaggio da LVCA » 11/02/2016, 11:35

Ti faccio vedere un' altra cosa .

Sempre stando sul nostro bel grafico intraday a 6400 tick voglio segnarmi i supporti e le resistenze principali di lungo periodo .

Zoomando tutto riesci a vedere più di un anno di grafico intraday

Allora vedi che in 1 minuto ti tracci tutti supporti e resistenze principali ? 1 minuto sono stato ....

Anche li leggo spesso tante pippe mentali : ma i SR dove li traccio ? Sul mensile ? Sul daily ? Sul settimanale ?

Il mercato è uno solo , se c'e' un massimo c'e' un massimo , è un numero non un time frame , lo tracci e fine .

Solo che con la metatrader non puoi fare nemmeno questo , e allora sei costretto a scalare i time frame perché altrimenti non riesci ad avere un quadro di insieme ..... e ti incasini ... pensi che ci siano supporti mensili e supporti daily ..... falso !
I supporti sono numeri , sono unici , per il mercato i time frame non esistono .
I livelli sono livelli e basta
Allegati
USD (-).png
USD (-).png (69.81 KiB) Visto 494 volte

Avatar utente
ciglie
Messaggi: 883
Iscritto il: 28/08/2015, 20:10

Re: Trendline

Messaggio da ciglie » 11/02/2016, 13:00

Concordo, il prezzo è uno, suddividere il passato in pacchetti temporali diversi creerà ovviamente configurazioni totalmente diverse che non possono essere un riferimento valido per capire bene cosa sta facendo il prezzo. Magari per riuscire a lavorarci lostesso si, ci sono molte strategie multi time frame, ma ci si complica un po' la situazione.

La zoomata non l'avevo considerata, quindi allargando il grafico non è che vedo cicli diversi però stai dicendo che cmq sia vado nel particolare perché posso visionare una parte temporale ampia e valutare le cose per quel periodo. Ovvero la decido io la suddivisione temporale da considerare, visto che i grafici a tick sono formati solo dai contratti e le candele non tengono conto del tempo.
E' tutto un altro modo di ragionare, anche il discorso sui livelli è chiaro, ho bell'e capito che devo ripartire da zero se voglio prenderci pratica, speravo fosse un po' più simile ai TF, ma non è così... :no:

Per capire un po', con i grafici a tick capiterà a volte che il prezzo quasi si fermi, mentre con i tf vedrò cmq tante candele basse laterali?...e poi, la candela minima in un grafico a tick corrisponde alla frequenza del grafico che viene usato? E ultima domanda... :) ...ma visto che anche nei grafici a tick ci saranno candele ampie e più brevi, spade ecc come con i grafici a tempo, questa cosa è dovuta al fatto che per passare da una candela ad un'altra, il numero dei contratti corrispondenti alla frequenza del grafico devono essere consecutivi?

Grazie per le eventuali risposte.
...il mercato non è proprio un posto dove metti dei soldi e serenamente li moltiplichi...

Avatar utente
LVCA
Messaggi: 1411
Iscritto il: 17/05/2014, 21:10

Re: Trendline

Messaggio da LVCA » 11/02/2016, 17:00

Per capire un po', con i grafici a tick capiterà a volte che il prezzo quasi si fermi, mentre con i tf vedrò cmq tante candele basse laterali?...

ESATTO non vedrai formarsi candele perché non verranno scambiati contratti sul mercato , mentre con un grafico a TF vedrai formarsi ugualmente delle candele , ma saranno candele vuote , si formeranno solo perché il tempo sta passando ... questo ti può far vedere congestioni fasulle !!!

e poi, la candela minima in un grafico a tick corrisponde alla frequenza del grafico che viene usato? E ultima domanda... :) ...ma visto che anche nei grafici a tick ci saranno candele ampie e più brevi, spade ecc come con i grafici a tempo, questa cosa è dovuta al fatto che per passare da una candela ad un'altra, il numero dei contratti corrispondenti alla frequenza del grafico devono essere consecutivi?

ALLORA non so se ho capito perfettamente .... se tu imposti un grafico ad esempio a 1600 tick si formerà una nuova candela ogni qualvolta verrano scambiati sul mercato 1600 tick . Le candele possono avere forme differenti , perché non è che i tick all' interno della candela avranno tutti lo stesso senso , ci sarà sempre chi compra e chi vende ... se però vedi una candela lunga sarai sicuro che ci sono IN QUEL MOMENTO tanti che stanno o comprando o vendendo . In ogni caso con un grafico a tick l' ATR o ampiezza media delle candele è molto più livellato rispetto ad un grafico a TF , in sostanza ti riduce di molto il fattore " erraticità " del mercato , e sul forex in particolare è una manna

Grazie per le eventuali risposte

Avatar utente
ciglie
Messaggi: 883
Iscritto il: 28/08/2015, 20:10

Re: Trendline

Messaggio da ciglie » 11/02/2016, 18:14

LVCA ha scritto:Per capire un po', con i grafici a tick capiterà a volte che il prezzo quasi si fermi, mentre con i tf vedrò cmq tante candele basse laterali?...

ESATTO non vedrai formarsi candele perché non verranno scambiati contratti sul mercato , mentre con un grafico a TF vedrai formarsi ugualmente delle candele , ma saranno candele vuote , si formeranno solo perché il tempo sta passando ... questo ti può far vedere congestioni fasulle !!!

e poi, la candela minima in un grafico a tick corrisponde alla frequenza del grafico che viene usato? E ultima domanda... :) ...ma visto che anche nei grafici a tick ci saranno candele ampie e più brevi, spade ecc come con i grafici a tempo, questa cosa è dovuta al fatto che per passare da una candela ad un'altra, il numero dei contratti corrispondenti alla frequenza del grafico devono essere consecutivi?

ALLORA non so se ho capito perfettamente .... se tu imposti un grafico ad esempio a 1600 tick si formerà una nuova candela ogni qualvolta verrano scambiati sul mercato 1600 tick . Le candele possono avere forme differenti , perché non è che i tick all' interno della candela avranno tutti lo stesso senso , ci sarà sempre chi compra e chi vende ... se però vedi una candela lunga sarai sicuro che ci sono IN QUEL MOMENTO tanti che stanno o comprando o vendendo . In ogni caso con un grafico a tick l' ATR o ampiezza media delle candele è molto più livellato rispetto ad un grafico a TF , in sostanza ti riduce di molto il fattore " erraticità " del mercato , e sul forex in particolare è una manna

Tutto ok per la prima domanda, sulle altre due pur con il rischio di dire una sciocchezza...

...intendo che in un grafico a 1600 tick visto che la candela può alternare tick in varie direzioni, si formerà una nuova candela solo se ci saranno 1600 tick consecutivi in una direzione, oppure per il cambio candela bastano 1600 tick in generale cioè indipendentemente dalla loro direzione all'interno della candela?

Se è vera la prima teoricamente ci possono essere candele che non finiscono mai e la candela più piccola che si può formare è di 1600 tick tutti in una direzione, (inverosimile), se è vera la seconda la candela minima può essere anche di un solo tick e la candela più ampia visualizzabile può essere di 1600 tick tutti in una direzione. ovvero non ci saranno candele più ampie di 1600 tick consecutivi...(il fatto è che trovo inverosimile anche questo). :cry
...il mercato non è proprio un posto dove metti dei soldi e serenamente li moltiplichi...

Rispondi