operatività di un professionista

Raccontateci come vanno gli affari e le vostre tecniche di money management

Moderatori: riccardo1981, Dainesi

Re: operatività di un professionista

Messaggioda Bellerofonte » 29/03/2017, 18:47

Scusate, riprendo questa discussione che ho letto attentamente, ma ho bisogno di una risposta definitiva.

Dopo aver studiato e dopo aver fatto anni di esperienza, è possibile avere guadagni costanti nel lungo termine con il mercato forex operando discrezionalmente?

Tutti dicono tutto ed il contrario di tutto, se ci spendo energie e se ce le spendete anche voi forse qualcosa nel lungo termine si riuscirà a fare... o no?

Altrimenti sarebbe un forum di ludopatici!
La vita umana non è altro che un gioco della follia!
Avatar utente
Bellerofonte
 
Messaggi: 35
Iscritto il: 15/03/2017, 11:23


Re: operatività di un professionista

Messaggioda resucitato » 29/03/2017, 21:24

pazzi ludopatici
resucitato
 
Messaggi: 73
Iscritto il: 30/01/2017, 14:17

Re: operatività di un professionista

Messaggioda Dainesi » 29/03/2017, 21:30

Bellerofonte ha scritto:Scusate, riprendo questa discussione che ho letto attentamente, ma ho bisogno di una risposta definitiva.

Dopo aver studiato e dopo aver fatto anni di esperienza, è possibile avere guadagni costanti nel lungo termine con il mercato forex operando discrezionalmente?

Tutti dicono tutto ed il contrario di tutto, se ci spendo energie e se ce le spendete anche voi forse qualcosa nel lungo termine si riuscirà a fare... o no?

Altrimenti sarebbe un forum di ludopatici!


Le persone che perdono cercano risposte e postano quesiti sui vari forum senza peraltro ricevere risposte che li soddisfino (stimolando però eco di esperienze simili). Coloro che hanno risolto i loro quesiti lavorano serenamente e di rado ritornano sui forum poiché hanno esaurito la loro sete di "perché".

Ripeto, caso mai fosse sfuggito ad alcuni: il 95% di persone che perde, come raccontano le leggende metropolitane, sono una percentuale di un insieme che prende in considerazione tutte le persone che almeno una volta nella vita hanno provato ad investire. Questa percentuale NON si riferisce alla popolazione di trader attivi, ovvero a coloro che giornalmente lavora di trading. Per loro la percentuale è invertita: il 95% guadagna (chi più e chi meno come in tutte le professioni) mentre il 5% ne esce per "pensionamento".

Mi verrebbe da dire che il 100% guadagna ma va da sè che anche tra i professionisti ogni tanto c'è qualche "colpo di caldo" che fa commettere errori e quando si associa qualche altra patologia può portare a terminare anzitempo la carriera.

Come ultima nota tengo a sottolineare che se questa non è ancora la propria professione (non perché non piace ma perché non è ancora profittevole con costanza nel medio) è meglio evitare di lasciare la vecchia (se si ha la fortuna di possederne una). Ricordate il vecchio proverbio: "Mai lasciare la strada vecchia per la nuova: si sa quel che si perde ma non si sa quel che si trova!"
Avatar utente
Dainesi
 
Messaggi: 286
Iscritto il: 12/05/2014, 12:10
Località: Castellanza (VA)

Re: operatività di un professionista

Messaggioda Montecristo » 30/03/2017, 14:52

Bellerofonte ha scritto:Scusate, riprendo questa discussione che ho letto attentamente, ma ho bisogno di una risposta definitiva.
Dopo aver studiato e dopo aver fatto anni di esperienza, è possibile avere guadagni costanti nel lungo termine con il mercato forex operando discrezionalmente?
Tutti dicono tutto ed il contrario di tutto, se ci spendo energie e se ce le spendete anche voi forse qualcosa nel lungo termine si riuscirà a fare... o no?
Altrimenti sarebbe un forum di ludopatici!


Bellerofonte, devi distinguere i professionisti dai dilettanti (non considerarlo un termine dispregiativo... :) ).
Ovvio che i professionisti guadagnano (nel tempo) in maniera costante... altrimenti non farebbero del trading la loro professione.

Dainesi ha scritto: Le persone che perdono cercano risposte e postano quesiti sui vari forum senza peraltro ricevere risposte che li soddisfino (stimolando però eco di esperienze simili). Coloro che hanno risolto i loro quesiti lavorano serenamente e di rado ritornano sui forum poiché hanno esaurito la loro sete di "perché".


Qui quoto Dainesi.
Nei forum solitamente trovi persone che "cercano" di diventare professionisti. Alcuni con metodo, pazienza ed impegno, altri cercando qualche "scorciatoia" o formula magica.
Ti quoto un mio messaggio tratto dal thread: Il "sacro graal" del trading il-sacro-graal-del-trading-t1774.html
Qualcuno potra' non esser daccordo, ma hai chiesto l'opinione di un trader professionista ... e questo e' quello che penso io...


*************************************************************************************************************************************************************************************
Buongiorno a tutti.
Ultimamente non scrivo molto ... ma ogni tanto leggo il forum e mi permetto di dire la mia ....

Mi sembra che su questo forum molti cerchino il "sacro graal del trading": il metodo perfetto, il trading system per tutte le stagioni.
Ebbene ... mi dispiace deludere queste aspettative...

Questo sistema non esiste.

Il trading non e' UN sistema ...

Il trading e' una mentalita', un approccio, un insieme di accorgimenti, di disciplina, di pazienza... non e' nulla che possa essere "confezionato" e rivenduto.
E' un continuo progredire, un accumulo di esperienze, strumenti, visioni, errori e soluzioni.
E' un continuo svilupparsi....l'approccio al mercato cambia di mese in mese, le strategie mutano, si adattano al mercato, al vostro carattere e alle vostre esigenze
(anche esse mutevoli...)

Inutile fossilizzarsi su una sola strategia, su un trading system che funzioni o su una metodologia automatica sperando che vada bene per sempre.

Cercate la vostra strada tentando di differenziare quanto piu' possibile i vostri investimenti, i vostri obiettivi temporali, i vostri sottostanti, il vostro approccio al
mercato.

Cercate nuovi strumenti sui quali investire: forex, azioni, opzioni, obbligazioni, certificati di investimento, ETF, ETC, ETN ... c'e' tutto un mondo la fuori .... :yes:
sfruttatelo nel migliore dei modi .. senza incaponirvi nella ricerca del "sacro graal".

Non abbiate fretta.... ma sfruttate tutto quello che il mercato vi offre.....

... in bocca al lupo !


*************************************************************************************************************************************************************************************

Montecristo
I "se" e i "ma" sono la patente dei falliti. Nella vita si diventa grandi "nonostante" !
Avatar utente
Montecristo
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 16/09/2014, 10:00

Re: operatività di un professionista

Messaggioda Bellerofonte » 30/03/2017, 15:25

Grazie ad entrambi!

Non ho mai giocato un centesimo in scommesse e francamente disprezzo i fanatici del gioco, non riuscirò mai a capirli.

Mi sono avvicinato a questo mondo proprio perché voglio credere che sia qualcosa di serio e come ogni cosa seria ci vorrà costanza ed applicazione per realizzarla, ma se dovessi fallire a quel punto saprò comunque che è colpa della mia inettitudine e non colpa del fatto che mi sono avvicinato ad un mondo che non funziona in partenza.

Tuttavia leggendo i vari forum tante volte mi cadono le braccia, ma la frase di Dainesi che hai quotato è stata davvero una rivelazione.

Il trading ha la sua componente psicologica, questo è chiaro, ma voi che siete trader navigati non potete capire quando valga un incoraggiamento da parte di chi ci è riuscito.

Quindi ancora grazie.
La vita umana non è altro che un gioco della follia!
Avatar utente
Bellerofonte
 
Messaggi: 35
Iscritto il: 15/03/2017, 11:23

Re: operatività di un professionista

Messaggioda robbi58 » 30/03/2017, 15:33

Ci sono due correnti di pensiero.
Quelli che sono impiegati o hanno professioni legate al mondo del trading, propendono "giustamente" per una tesi molto positiva e favorevole.
Se perdi è solo perché sbagli.
La seconda, quella dei trader che operano sul campo con i propri soldi per hobby, passione o lavoro, credo abbiano una visione diversa.
Inutile nasconderlo, l'attività di trading è durissima.
Se vuoi guadagnare 1 devi mettere in preventivo che quasi sempre prima andrai sotto di 2, di 3 o più, e poi forse, se saprai resistere allo stress e non avrai paura di perdere, riuscirai a tornare a galla e guadagnare qualcosa.
Prendi un qualsiasi grafico, posizionati in un qualsiasi punto e prova a vedere come il prezzo ti gira intorno, ti fa ballare, fa finte e controfinte dalle otto alle dieci volte di media.
In pratica è uno sfinimento senza soste.
Soprattutto adesso che il Mercato è stagnante. Lunghissime pause con prezzi piatti e brevissime fiammate con troppa volatilità per tradare.
Per ogni nuovo trader che entra, quattro abbandonano e gettano la spugna. Questi sono i numeri statistici del trading retail.
Di questo passo i broker faranno la fine dei negozi di sigarette elettroniche.
A meno che non si risvegli il Mercato.
Ma probabilmente ci vorrà molto tempo.
robbi58
 
Messaggi: 231
Iscritto il: 18/05/2014, 15:42

Re: operatività di un professionista

Messaggioda LVCA » 30/03/2017, 17:12

Ecco l' operatività di un professionista :)

http://www.ilsole24ore.com/art/finanza- ... fresh_ce=1
Avatar utente
LVCA
 
Messaggi: 1347
Iscritto il: 17/05/2014, 21:10

Re: operatività di un professionista

Messaggioda 869524 » 30/03/2017, 18:18

Il trading ha la sua componente psicologica, questo è chiaro, ma voi che siete trader navigati non potete capire quando valga un incoraggiamento da parte di chi ci è riuscito.


Cosa intendi per componente psicologica?
869524
 
Messaggi: 622
Iscritto il: 16/03/2015, 16:04

Re: operatività di un professionista

Messaggioda 869524 » 30/03/2017, 18:23

Se perdi è solo perché sbagli.


In che modo? Sono sbagli reiterati? come fare per correggerli?
869524
 
Messaggi: 622
Iscritto il: 16/03/2015, 16:04

Re: operatività di un professionista

Messaggioda Bellerofonte » 30/03/2017, 19:09

Per componente psicologica intendo psicologia, emotività, nient'altro.
L'emotività che può farti perdere la lucidità quando operi e farti andare in panne, oppure quella che ti fa esaltare quando vedi le candeline superare i livelli attesi.

Così come l'emotività che ti fa scoraggiare quando senti le campane che ti dicono che è impossibile guadagnare nel lungo termine.
E viceversa la forza che ti infonde il professionista che ti dice: si, si può fare.

Per LVCA:
ho capito che tu non sei un amante del forex e che soprattutto non sei un amante del trading discrezionale e sembri scoraggiato persino te riguardo alla piega che sta prendendo il mercato.

Ma chi è alle prime armi dovrà pur iniziare da qualche parte.
Considerata la tua esperienza, non ce l'avresti anche tu un consiglio da darmi?
Non voglio essere risucchiato nel vortice del 95%.

E non voglio che sia facile.
IO VOGLIO CHE SIA POSSIBILE.
C'è una differenza enorme.
La vita umana non è altro che un gioco della follia!
Avatar utente
Bellerofonte
 
Messaggi: 35
Iscritto il: 15/03/2017, 11:23

PrecedenteProssimo

Torna a Fate il vostro bilancio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti