High frequency trading

Basi di analisi tecnica per interpretare i grafici

Moderatori: riccardo1981, Dainesi

High frequency trading

Messaggioda 869524 » 20/10/2016, 14:19

869524
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 16/03/2015, 16:04

Pubblicità

Pubblicità
 

Re: High frequency trading

Messaggioda Fabrizio » 20/10/2016, 15:16

......Grazie.

...............I trader ad alta frequenza sono in questo modo incentivati ad offrire liquidità agli ECN, al
solo scopo di accumulare i rebates riconosciuti dal sistema multilaterale. Le caratteristiche tecniche
degli Hfts permettono poi di massimizzare i ritorni derivanti da una strategia di passive rebate,
riuscendo, al contempo, a minimizzarne i rischi; infatti, a fronte di ordini anomali o di improvvisi ..................

Personalmente a me interessa questo paragrafetto. Il resto è sintetizzabile in :

1) I trader "retail" non hanno alcuna possibilità nel medio-lungo termine. (Cosa nota)
2) Inutile dirsi in possesso di strategie vincenti se si basano su analisi tecnica o fondamentale, mYfxbook o no. Non durerebbero.
3) Gli "organi regolatori" non hanno deciso/capito al momento, se l' HfT è un ricostituente o un deprimente del mercato. E questo ovviamenete
perchè diventa difficile regolamentare qualcosa che in ogni caso è più "grosso" di te.

Conclusione personale. Per me vale la frase detta da Clint Eastwood in uno spaghetti western nel quale si doveva "portare via" il malloppo da una guerra : ".......L'esercito Americano da una parte......L' esercito Messicano dall'altra.......E NOI NEL MEZZO." ;)
Fabrizio
 
Messaggi: 1331
Iscritto il: 19/05/2014, 10:14

Re: High frequency trading

Messaggioda LVCA » 20/10/2016, 15:54

Fabrizio ha scritto:......Grazie.

...............I trader ad alta frequenza sono in questo modo incentivati ad offrire liquidità agli ECN, al
solo scopo di accumulare i rebates riconosciuti dal sistema multilaterale. Le caratteristiche tecniche
degli Hfts permettono poi di massimizzare i ritorni derivanti da una strategia di passive rebate,
riuscendo, al contempo, a minimizzarne i rischi; infatti, a fronte di ordini anomali o di improvvisi ..................

Personalmente a me interessa questo paragrafetto. Il resto è sintetizzabile in :

1) I trader "retail" non hanno alcuna possibilità nel medio-lungo termine. (Cosa nota)
2) Inutile dirsi in possesso di strategie vincenti se si basano su analisi tecnica o fondamentale, mYfxbook o no. Non durerebbero.
3) Gli "organi regolatori" non hanno deciso/capito al momento, se l' HfT è un ricostituente o un deprimente del mercato. E questo ovviamenete
perchè diventa difficile regolamentare qualcosa che in ogni caso è più "grosso" di te.

Conclusione personale. Per me vale la frase detta da Clint Eastwood in uno spaghetti western nel quale si doveva "portare via" il malloppo da una guerra : ".......L'esercito Americano da una parte......L' esercito Messicano dall'altra.......E NOI NEL MEZZO." ;)


Fabrizio ,

bisogna arrivare in un modo o nell' altro al più presto al milione di euro e poi ciao ciao trading si va in pensione anticipata in Costarica
Avatar utente
LVCA
 
Messaggi: 1321
Iscritto il: 17/05/2014, 21:10

Re: High frequency trading

Messaggioda 869524 » 20/10/2016, 18:49

Fabrizio ha scritto:......Grazie.

...............I trader ad alta frequenza sono in questo modo incentivati ad offrire liquidità agli ECN, al
solo scopo di accumulare i rebates riconosciuti dal sistema multilaterale. Le caratteristiche tecniche
degli Hfts permettono poi di massimizzare i ritorni derivanti da una strategia di passive rebate,
riuscendo, al contempo, a minimizzarne i rischi; infatti, a fronte di ordini anomali o di improvvisi ..................

Personalmente a me interessa questo paragrafetto. Il resto è sintetizzabile in :

1) I trader "retail" non hanno alcuna possibilità nel medio-lungo termine. (Cosa nota)
2) Inutile dirsi in possesso di strategie vincenti se si basano su analisi tecnica o fondamentale, mYfxbook o no. Non durerebbero.
3) Gli "organi regolatori" non hanno deciso/capito al momento, se l' HfT è un ricostituente o un deprimente del mercato. E questo ovviamenete
perchè diventa difficile regolamentare qualcosa che in ogni caso è più "grosso" di te.

Conclusione personale. Per me vale la frase detta da Clint Eastwood in uno spaghetti western nel quale si doveva "portare via" il malloppo da una guerra : ".......L'esercito Americano da una parte......L' esercito Messicano dall'altra.......E NOI NEL MEZZO." ;)


Di nulla,
l'analisi fondamentale è un pretesto, secondo me, perchè il prezzo si muova, che vada in direzione di ipotetiche aspettative è tutto da vedere, però crea volatilità (non sempre).
L'analisi tecnica ti dà dei punti di riferimento per prendere decisioni (giuste o sbagliate) in modo da non essere totalmente in balia del mercato.
L'HFT crea liquidità, credo sia questa la sua funzione ricostituente. Deprime il mercato (o meglio deprime noi) perchè lo falsa rendendolo difficilmente interpretabile.
Noi stiamo nel mezzo, se vogliamo starci dobbiamo trovare un modo.
869524
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 16/03/2015, 16:04

Re: High frequency trading

Messaggioda Fabrizio » 20/10/2016, 19:16

LVCA ha scritto:
Fabrizio ha scritto:......Grazie.

...............I trader ad alta frequenza sono in questo modo incentivati ad offrire liquidità agli ECN, al
solo scopo di accumulare i rebates riconosciuti dal sistema multilaterale. Le caratteristiche tecniche
degli Hfts permettono poi di massimizzare i ritorni derivanti da una strategia di passive rebate,
riuscendo, al contempo, a minimizzarne i rischi; infatti, a fronte di ordini anomali o di improvvisi ..................

Personalmente a me interessa questo paragrafetto. Il resto è sintetizzabile in :

1) I trader "retail" non hanno alcuna possibilità nel medio-lungo termine. (Cosa nota)
2) Inutile dirsi in possesso di strategie vincenti se si basano su analisi tecnica o fondamentale, mYfxbook o no. Non durerebbero.
3) Gli "organi regolatori" non hanno deciso/capito al momento, se l' HfT è un ricostituente o un deprimente del mercato. E questo ovviamenete
perchè diventa difficile regolamentare qualcosa che in ogni caso è più "grosso" di te.

Conclusione personale. Per me vale la frase detta da Clint Eastwood in uno spaghetti western nel quale si doveva "portare via" il malloppo da una guerra : ".......L'esercito Americano da una parte......L' esercito Messicano dall'altra.......E NOI NEL MEZZO." ;)


Fabrizio ,

bisogna arrivare in un modo o nell' altro al più presto al milione di euro e poi ciao ciao trading si va in pensione anticipata in Costarica


Quoto in toto.....................
Fabrizio
 
Messaggi: 1331
Iscritto il: 19/05/2014, 10:14

Re: High frequency trading

Messaggioda MarcoMarco » 20/10/2016, 22:31

LVCA ha scritto:Fabrizio ,

bisogna arrivare in un modo o nell' altro al più presto al milione di euro e poi ciao ciao trading si va in pensione anticipata in Costarica


Come non quotare...

Il come conta 0
MarcoMarco
 
Messaggi: 302
Iscritto il: 27/01/2016, 14:23

Re: High frequency trading

Messaggioda Fabrizio » 21/10/2016, 9:57

Mi permetto però di consigliarvi molto umilmente di ponderare le parti che ho sottolineato.........a mio modestissimo parere.......la chiave di volta......passa da li. E solo da li. Il fulcro del percorso che ho iniziato nel settembre 2007 ha portato li........io sono solo un modesto pensatore. Ma ho amici stimati che hanno, in parte sulla scorta delle intuizioni che da anni GRATUITAMENTE condivido, sviluppato contatti e software idoneo a gestire proprio QUEL discorso. Non so quanto e se durerà.

Diciamo che se avete notato, negli ultimi 2 anni diversi broker hanno cominciato a fare aperture sui rebate. Qualcuno addirittura a proporre interessi ance del 10 % annuo sul conto attivo. I tempi insomma sono maturati e.....in parte e in maniera diversa, le possibilità sono state aperte anche a chi non è direttamente nel gotha.

Concludo perchè ho già detto troppo e non vorrei venire richiamato all'ordine :lol: ..........Vi faccio un esempio.

Immaginate un conto trading abbastanza importante. Diciamo 1 Mio. Immaginate un programma che gestisca "griglie" notevoli di ordini, mantenendo un "equilibrio" tra balance ed equity che oscilla di alcuni punti percentuali "sopra e sotto"......non necessariamente risicatissimi.....
Ora immaginate che vi sia un ritorno commissionale per ogni posizione aperta.................e che a fronte di oscillazioni che possano portare la vostra equity "sotto" anche di qualche decina di punti percentuali, il montante dovuto ai rebate abbia generato automaticamente un incremento del balance del 90 %..............(lordo).

Ecco. Siete arrivati.

Nella vita, quello che conta.......è l'equilibrio. Appunto.

Vi ricordate quell'utente "scafato" che cercava il broker giusto per le sue strategie di "hedge/gap" ? Il mio parere è identico. Puntare su attivi costanti è fuorviante. Trovare un sistema che punti all'equilibrio e si "autoalimenti" è il nuovo trend. Il problema è che lo hanno capito tutti. La luce ora è accesa e puntata sulla manina che prima ritirava i soldi in penombra.

Lasceranno che la cosa si sviluppi o troveranno scuse per tagliare fuori il parco buoi ? Magari con i soliti ineccepibili moventi morali ?

Buon fine settimana. Oggi ho chiuso le posizioni nei primi 20 minuti da Londra. Si vede è ? ................... :lol: :lol: :lol:
Fabrizio
 
Messaggi: 1331
Iscritto il: 19/05/2014, 10:14

Re: High frequency trading

Messaggioda foxerr » 21/10/2016, 20:41

dukascopy offriva i rebates del 40%, ma solo per 6 mesi. quasi tutti i broker offrono i rebates, ma a tempo limitato.. altrimenti è semplice..
foxerr
 
Messaggi: 226
Iscritto il: 14/05/2014, 20:12

Re: High frequency trading

Messaggioda Jokko » 17/01/2017, 22:49

Fabrizio ha scritto:......Grazie.

...............I trader ad alta frequenza sono in questo modo incentivati ad offrire liquidità agli ECN, al
solo scopo di accumulare i rebates riconosciuti dal sistema multilaterale. Le caratteristiche tecniche
degli Hfts permettono poi di massimizzare i ritorni derivanti da una strategia di passive rebate,
riuscendo, al contempo, a minimizzarne i rischi; infatti, a fronte di ordini anomali o di improvvisi ..................

Personalmente a me interessa questo paragrafetto. Il resto è sintetizzabile in :

1) I trader "retail" non hanno alcuna possibilità nel medio-lungo termine. (Cosa nota)
2) Inutile dirsi in possesso di strategie vincenti se si basano su analisi tecnica o fondamentale, mYfxbook o no. Non durerebbero.
3) Gli "organi regolatori" non hanno deciso/capito al momento, se l' HfT è un ricostituente o un deprimente del mercato. E questo ovviamenete
perchè diventa difficile regolamentare qualcosa che in ogni caso è più "grosso" di te.

Conclusione personale. Per me vale la frase detta da Clint Eastwood in uno spaghetti western nel quale si doveva "portare via" il malloppo da una guerra : ".......L'esercito Americano da una parte......L' esercito Messicano dall'altra.......E NOI NEL MEZZO." ;)


Ciao Fabrizio, cosa intendi per medio-lungo termine perdonami ma è troppo soggettiva questa cosa. Ci sono trader che sono attivi da oltre 10 anni e che guadagnano con costanza da quello che so...
Jokko
 
Messaggi: 91
Iscritto il: 18/05/2015, 10:22


Torna a Analisi Tecnica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron