Leva, margine e rischio capitale

Introduzione al mondo del forex

Moderatori: riccardo1981, Dainesi

Re: Leva, margine e rischio capitale

Messaggioda kmwmforex » 27/06/2016, 9:38

Ho trovato un'interessante discussione in rete che tratta esattamente il dubbio da me esposto, per chi ha voglia di leggerlo:

http://www.finanzaonline.com/forum/fore ... ativo.html

Vedo che i quesiti e le risposte sono analoghe, ma una risposta certa non è stata trovata, almeno mi pare...
kmwmforex
 
Messaggi: 70
Iscritto il: 20/06/2016, 23:20

Pubblicità

Pubblicità
 

Re: Leva, margine e rischio capitale

Messaggioda Nightrader » 27/06/2016, 10:26

kmwmforex ha scritto:Comunque io la rigiri, trovo che la scelta migliore da fare, se è cosí, è quella di richiedere la leva più alta disponibile (leva del broker). Ma questo discorso varrabbe per chiunque, quindi mi chiedo perché il broker lasci al cliente la facolta di usarne una più bassa.... È come se ti chiedesse: su eur/usd vuoi 2 pip di spread oppure 4 ? Hahaha
La cosa mi suona strana, ma sarò io a non capire


Perchè ci sono mille modi di tradare.
Se più è alta la leva, e più il margine richiesto per le posizioni è basso, significa che puoi lavorare con meno soldi ma che puoi perdere di più dato che puoi rimanere a mercato fino ad avere sul conto una cifra più bassa che nel caso tu abbia una leva minore.
Un trader che taglia le perdite non sempre ha interesse ad avere leve alte.
In altre parole, mettiamo che sei in negativo su di una posizione, e per un qualche motivo non hai modo di intervenire, se hai leva molto alta puoi rimanere a mercato fino a quando hai sul conto hai pochi spicci, mentre se hai leva più bassa, il broker ti chiuderà in automatico la posizione al raggiungimento di una soglia del tuo conto più elevata.
E' evidente quindi che se tu operi in maniera aggressiva con un conto piccolo dal quale ogni mese ritiri i profitti, lavorando preventivando il rischio di bruciarlo, probabilmente sceglierai leva alta, mentre per un eventuale secondo conto più sostanzioso sul quale dai la precedenza alla protezione e alla costruzione del capitale, e sul quale nemmeno prendi in considerazione di avere perdite complessive flottanti oltre il 2, 3......10...20% della equity , non sarebbe strano scegliere una leva più bassa.
Invece su entrambi i conti avresti benefici ad avere uno spread di 2 pips invece che 4 :)
O no? Ditemi se sbaglio qualcosa.
"Molte scorciatoie sono la strada più breve per tornare al punto di partenza."
Nightrader
 
Messaggi: 503
Iscritto il: 27/01/2016, 13:16

Re: Leva, margine e rischio capitale

Messaggioda IlMeni » 27/06/2016, 11:20

Per me è invece una sorta di "prevenzione" che il broker ti offre. Se tu richiedi una leva bassa non ti fara aprire piu di tot lotti quindi anche se ti venisse la voglia di esagerare non avresti questa possibilita. Come un po i casino online che ti chiedono il deposito max mensile che puoi fare. E' una garanzia per te
Stay hungry, stay foolish.
IlMeni
 
Messaggi: 142
Iscritto il: 14/05/2016, 15:51

Re: Leva, margine e rischio capitale

Messaggioda kmwmforex » 27/06/2016, 13:15

Nightrader ha scritto:
kmwmforex ha scritto:Comunque io la rigiri, trovo che la scelta migliore da fare, se è cosí, è quella di richiedere la leva più alta disponibile (leva del broker). Ma questo discorso varrabbe per chiunque, quindi mi chiedo perché il broker lasci al cliente la facolta di usarne una più bassa.... È come se ti chiedesse: su eur/usd vuoi 2 pip di spread oppure 4 ? Hahaha
La cosa mi suona strana, ma sarò io a non capire


Perchè ci sono mille modi di tradare.
Se più è alta la leva, e più il margine richiesto per le posizioni è basso, significa che puoi lavorare con meno soldi ma che puoi perdere di più dato che puoi rimanere a mercato fino ad avere sul conto una cifra più bassa che nel caso tu abbia una leva minore.
Un trader che taglia le perdite non sempre ha interesse ad avere leve alte.
In altre parole, mettiamo che sei in negativo su di una posizione, e per un qualche motivo non hai modo di intervenire, se hai leva molto alta puoi rimanere a mercato fino a quando hai sul conto hai pochi spicci, mentre se hai leva più bassa, il broker ti chiuderà in automatico la posizione al raggiungimento di una soglia del tuo conto più elevata.
E' evidente quindi che se tu operi in maniera aggressiva con un conto piccolo dal quale ogni mese ritiri i profitti, lavorando preventivando il rischio di bruciarlo, probabilmente sceglierai leva alta, mentre per un eventuale secondo conto più sostanzioso sul quale dai la precedenza alla protezione e alla costruzione del capitale, e sul quale nemmeno prendi in considerazione di avere perdite complessive flottanti oltre il 2, 3......10...20% della equity , non sarebbe strano scegliere una leva più bassa.
Invece su entrambi i conti avresti benefici ad avere uno spread di 2 pips invece che 4 :)
O no? Ditemi se sbaglio qualcosa.


Grazie 1000, sei stato molto esaustivo. Mi hai chiarito un po' di più le idee!
Da una ricerca, ho trovato le clausole di contratto di due noti broker. La prima è la tanto bistrattata Active trades, che offre la protezione del saldo, mentre la seconda è id IG, che da quel che ho capito è uno dei broker più seri in circolazione.

ACTIVE TRADES:
Si fa presente che le disposizioni contenute in questo contratto sono poste in atto per prevenire l'incorrere in un saldo negativo da parte del Cliente. Tuttavia, per il Cliente che operi in normali condizioni di mercato, è ancora possibile incorrervi e pertanto Activ rimborserà tale saldo negativo sul conto del Cliente

IG:
Salvo non abbiate provveduto a stabilire un limite assoluto alle vostre perdite (per
esempio, avviando una transazione a rischio limitato), è possibile che movimenti
di mercato sfavorevoli possano comportare la perdita totale del vostro margine e
oltre, nel qual caso ci sareste debitori di ulteriori somme.


Letto così, saprei quale scegliere... (al netto di tutte le altre caratteristiche)
kmwmforex
 
Messaggi: 70
Iscritto il: 20/06/2016, 23:20

Re: Leva, margine e rischio capitale

Messaggioda kmwmforex » 27/06/2016, 13:16

IlMeni ha scritto:Per me è invece una sorta di "prevenzione" che il broker ti offre. Se tu richiedi una leva bassa non ti fara aprire piu di tot lotti quindi anche se ti venisse la voglia di esagerare non avresti questa possibilita. Come un po i casino online che ti chiedono il deposito max mensile che puoi fare. E' una garanzia per te



Vai a vedere allora che, al contrario di quanto si legge ovunque, in caso di disastro la tanto temuta margin call e conseguente stop out diventano un evento che ti salva la vita :D e quindi la regola diventa: va tenuta a distanza, MA NON TROPPO ... hahahaha
kmwmforex
 
Messaggi: 70
Iscritto il: 20/06/2016, 23:20

Re: Leva, margine e rischio capitale

Messaggioda IlMeni » 27/06/2016, 13:34

Non ho capito scusa
Stay hungry, stay foolish.
IlMeni
 
Messaggi: 142
Iscritto il: 14/05/2016, 15:51

Re: Leva, margine e rischio capitale

Messaggioda Uidro » 27/06/2016, 14:18

kmwmforex ha scritto:ACTIVE TRADES:
Si fa presente che le disposizioni contenute in questo contratto sono poste in atto per prevenire l'incorrere in un saldo negativo da parte del Cliente. Tuttavia, per il Cliente che operi in normali condizioni di mercato, è ancora possibile incorrervi e pertanto Activ rimborserà tale saldo negativo sul conto del Cliente


Perchè specificano la frase che ho evidenziato??
Stando a quanto è scritto garantiscono solo in normali condizioni di mercato......di solito però i disastri avvengono quando le condizioni di mercato non sono normali.
Quindi è una mezza copertura ?
Avatar utente
Uidro
 
Messaggi: 1119
Iscritto il: 16/05/2014, 20:07

Re: Leva, margine e rischio capitale

Messaggioda kmwmforex » 27/06/2016, 14:18

Nel senso, se come dici tu serve a prevenzione, la margin call diventa una cosa desiderata per evitare bagni di sangue... Al contrario di come si legge in giro che viene dipinta come la cosa da evitare ad ogni costo. È uno dei tanti modi di vedere le cose... Bisogna relazionarla ad ogni contesto
kmwmforex
 
Messaggi: 70
Iscritto il: 20/06/2016, 23:20

Re: Leva, margine e rischio capitale

Messaggioda IlMeni » 27/06/2016, 14:29

Nel senso che ti viene chesto dal broker che leva desideri utilizzare quindi è una scelta tua. loro ti mettono a disposizione tot leva max. Se tu chiedi di utilizzare al max leva 1:10 non potrai aprire posizioni per un importo massimo di 10 volte il tuo capitale. se chiedi leva 1:200 se hai capitale 1000 puoi aprire per 200 mila ew di conseguenza anche in caso si cigni neri per puoi perdere molti molti soldi visto che sei a mercato con 200 mila. Io la vedo come una questione di sicurezza nostra.
Stay hungry, stay foolish.
IlMeni
 
Messaggi: 142
Iscritto il: 14/05/2016, 15:51

Re: Leva, margine e rischio capitale

Messaggioda kmwmforex » 27/06/2016, 14:36

Uidro ha scritto:
kmwmforex ha scritto:ACTIVE TRADES:
Si fa presente che le disposizioni contenute in questo contratto sono poste in atto per prevenire l'incorrere in un saldo negativo da parte del Cliente. Tuttavia, per il Cliente che operi in normali condizioni di mercato, è ancora possibile incorrervi e pertanto Activ rimborserà tale saldo negativo sul conto del Cliente


Perchè specificano la frase che ho evidenziato??
Stando a quanto è scritto garantiscono solo in normali condizioni di mercato......di solito però i disastri avvengono quando le condizioni di mercato non sono normali.
Quindi è una mezza copertura ?


La risposta la trovi nelle frasi successive, che avevo omesso perchè il PDF del broker non consente di fare copia/incolla e quindi ho dovuto ridigitare. Fanno riferimento ad eventuali tasse o oneri dovuti ecc.
kmwmforex
 
Messaggi: 70
Iscritto il: 20/06/2016, 23:20

PrecedenteProssimo

Torna a Cos'è il forex: elementi base

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti