individuazione livelli di resistenza

Basi di analisi tecnica per interpretare i grafici

Moderatori: riccardo1981, Dainesi

Re: individuazione livelli di resistenza

Messaggioda bryan3100 » 25/03/2015, 2:50

pian piano lo sto leggendo,anche se alcuni concetti sono introdotti direttamente senza spiegarle per bene tipo le buob beob....
quello che volevo sapere è,ci sono livelli di resistenza scartabili?ovvero quando volessi piazzarmi nel mercato e mi trovassi tra un supporto e una resistenza oraria dovrei aspettare e vedere che succeda e considerare un livello più forte?
come faccio a capire che il prezzo è effettivamente rimbalzato,o ha rotto,per potermi piazzare con un ordine?
mi sapete suggerire come poter utilizzare al meglio gli ordini stop sulle resistenze?(anche quelli limit eventualmente)
my god
bryan3100
 
Messaggi: 677
Iscritto il: 16/11/2014, 0:06


Re: individuazione livelli di resistenza

Messaggioda jianni » 29/03/2015, 0:32

bryan3100 ha scritto:come faccio a capire che il prezzo è effettivamente rimbalzato,o ha rotto,per potermi piazzare con un ordine?
mi sapete suggerire come poter utilizzare al meglio gli ordini stop sulle resistenze?(anche quelli limit eventualmente)



Dal momento che il prezzo mentre saliva è stato respinto diverse volte e non solo nel recente passato, è più probabile che sopra le resistenze ci siano stop e non ordini di vendita che, infranti questi livelli, lascerebbero spazio ad acquisti.

L'ordine buy stop andrebbe piazzato sopra la rottura della resistenza ma è' importante considerare che il range della successiva resistenza (nostro livello tp) sia più ampio del precedente supporto (livello sl) per avere un buon risk/reward.

La price action non si svolge solo su sup/res (primario livello di importanza) ma, come so che stai leggendo in altri thread, ci sono tantissimi altri fattori per sostenere la tesi della rottura di un livello e decidere ingressi a mercato con rischio inferiore al profitto.

Per gli ordini limit..... quando una resistenza viene rotta e fa il retest del livello che me lo fa diventare supporto meglio non solo una volta è utile pensare di piazzare un ordine long proprio in quell'area con stop poco sotto per continuare la tendenza rialzista ma senza mai prescindere i passati livelli statici per confrontare il RR.
jianni
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 14/03/2015, 19:22

Re: individuazione livelli di resistenza

Messaggioda bryan3100 » 30/03/2015, 2:05

grazie per la delucidazione,non pensavo in quella prospettiva.
praticamente io ho provato per un periodo a piazzare ordini stop sopra o sotto livelli di supporto e resistenza su tf 1h 4h o daily mai sotto,attendendo che venissero rotte ed entrare in automatico a mercato,che per carità ha funzionato bene in un dato momento,ma,al solito quando è troppo bello per essere vero,non lo è xD.insomma cercavo di usare un R:R 1:2,e anche beccando qualche loss,non andava male.facendo tesoro di quanto mi hai detto ti chiedo:ok guardando i precedenti ritest è possibile,anzi probabile che più (che) rompere la resistenza vi sia un rimbalzoe che quindi sia più profiquo diciamo aspettare il rimbalzo.ora mi chiedo,come posso capire che ci sia stato effettivamente un rimbalzo nella sessione in cui voglio operare,cioè vi deve essere una particolare formazione di candele?
nel caso non ci sia un supporto o resistenza in prossimità,mi conviene mettere il loss,sotto i minimi e sopra i massimi del tf usato?
se sono in un trend laterale,a rimbalzo avvenuto posso avere altri indizi su come piazzarmi?
esiste un possibile segnale che mi indichi la possibile rottura di un livello?chiedo perchè spesso ho piazzato ordini stop su false rotture e ovviamente... xD
my god
bryan3100
 
Messaggi: 677
Iscritto il: 16/11/2014, 0:06

Re: individuazione livelli di resistenza

Messaggioda jianni » 30/03/2015, 23:02

Tu fai domande specifiche quasi cercando certezze ed è difficile per me dartene, anzi se tu ne avessi te ne sarei grato se le condividessi :)

L'analisi tecnica non è fatta solo di rotture di supporti per entrare short o di resistenze per i long (o eventuali retest), i fattori per dare più credito ai breakout sono molteplici, per esempio se alla rottura di un determinato livello avviene anche la rottura di una media mobile (personalmente considero importanti le ema21 e 100) e/o una trendline che unisce minimi relativi per i trend bullish o massimi per i bearish.
Insomma se dopo la rottura di un determinato livello a distanza di pochi pips mi viene incontro una MM ci penserei un paio di volte prima di piazzare un ordine per evitare un falso breakout.

Nel caso di lateralità si può pensare di inserire l'ordine a rottura, chiudere metà posizione alla stessa distanza dell'ampiezza dello stesso range e spostare lo stop a livello di entrata per lasciar correre la rimanente posizione, sino al successivo livello statico.
So che le mie risposte non rispondono alle tue domande ma non so quanti firmerebbero la certezza di una rottura per garantirti un rr di 1/2.
jianni
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 14/03/2015, 19:22

Re: individuazione livelli di resistenza

Messaggioda bryan3100 » 31/03/2015, 1:13

il fatto è che sto cercando di impostarmi un strategia per operare nel mercato ora,perchè ora noto una certa lateralità in tanti mercati e quindi per forza di cose mi trovo a operare su rotture,e ora sto provando i rimbalzi.ho visto che in prossimità di resistenze si può aggiungere un qualcosa che indichi i volumi per capire se in quell'istante vi può essere una rottura,o aggiungere indicatori,sto più o meno cercando il modo di pormi sul mercato,sia nel brevissimo periodo,intendo scalping,sia sul lungo intraday,.il mio rr pone sempre il profitto maggiore alle perdite come dovrebbe essere,il problema è trovare dove puoi porti con un R:R 1:2 XD difficile,sto sperimentando alcune cose per ora teoriche,anche se ho tante informazioni da ordinarmi.
chiedo spesso sui supporti e resistenze perchè sono la base immancabile di ogni trade da quanto ho visto,e operando con esse a favore puoi godere di una certa sicurezza,ipotizzo un 70%
sto cercando ci capire come meglio individuarle se sul tf 1h 4h o daily,capire quale tengono più frequentemente a quale rivolgersi rimbalzi avvenuti ecc....insomma un po' ce ne vuole,se ci si aiutasse di più forse si comprenderebbe prima,ma se arrivo a qualche conclusione felice di condividerla.io stavo testando una media a 21 periodi
my god
bryan3100
 
Messaggi: 677
Iscritto il: 16/11/2014, 0:06

Re: individuazione livelli di resistenza

Messaggioda Wiz3003 » 04/04/2015, 15:12

Bryan,

provo a darti una piccola spinta.
All'inizio soprattutto evita di mescolare indicatori e MA di vario tipo sulla chart, scordati le chiusure delle candele, box e tutto il resto.

Prendi una chart ed usi il tool "rettangolo" per disegnare le zone dove il prezzo REAGISCE (Reagire significa che si forma uno swing). Disegni gli estremi del rettangolo usando i massimi o minini dello swing ed allunghi il rettangolo a destra del grafico.
A questo punto dovresti notare alcune cose :

1) Che tipo di rettangolo viene fuori?
2) Cosa fa il prezzo quando torna vicino al rettangolo?
3) cosa succede quando il prezzo attraversa il rettangolo?
4) Cosa succede quando non lo stttraversa e rimbalza?

Ti allego un paio di chart dove ti ho segnato i punti che ho usato per disegnare il rettangolo ... cosa vedi?

ciao

wiz

AUDUSDDaily.png
AUDUSDDaily.png (31.71 KiB) Osservato 661 volte

AUDJPYDaily.png
AUDJPYDaily.png (34.14 KiB) Osservato 661 volte
You control how you trade; the market controls how and when you'll get paid.
Confidence doesn't come from being right all the times; it comes from surviving the many occasions of being wrong.
Avatar utente
Wiz3003
 
Messaggi: 1834
Iscritto il: 11/05/2014, 11:05

Re: individuazione livelli di resistenza

Messaggioda bryan3100 » 09/04/2015, 2:38

salve wiz,rientro da festività super ripiene,di cibo soprattutto,che mi hanno causato un po' di dolori perchè mi ingozzo XD ma meglio pancia piena che vuota,spero tu abbia avuto delle festività tranquille e ti ringrazio per avermi voluto aiutare.comunque tento di rispondere in ordine alle tue domande,sono ancora un po' provato ma non vedevo l'ora di riprendere.

1)noto principalmente 2 tipi di rettangolo.sottili o ampi che mi fanno pensare a 2 comportamenti diversi del prezzo a seconda del rettangolo a cui si avvicinano
2)rimbalza o gira(swing),ma capita anche che lo attraversi
3)se non è semplicemente una falsa rottura il prezzo accelera al rialzo se ha una rottura rialzista viceversa al ribasso.
4)il prezzo gira e si dirige verso un altro rettangolo.

una domanda.quindi tracci il rettangolo da minimi o massimi di swing?cioè dove il prezzo ha girato?
ho notato anche che in alcuni casi hai preso massimo minimo o viceversa dello swing stesso per tracciare il rettangolo e in altri casi lo hai tracciato tra swing anche più distanti come nel grafico audjpy,mi riferisco al rettangolo più inferiore rispetto agli altri.spero di aver colto le cose giuste e che tu possa sciogliere i miei dubbi. =)
my god
bryan3100
 
Messaggi: 677
Iscritto il: 16/11/2014, 0:06

Re: individuazione livelli di resistenza

Messaggioda Wiz3003 » 09/04/2015, 4:47

Bryan,

Comincia a disegnare i rettangoli che individuano delle zone dove il prezzo ha reagito dimostrando che il mercato era sensibile a quella zona ( possono essere swing H/L, PPZ o box), come ha i notato alcune zone saranno strette ed altre piú larghe in base alla volatilitá (liquiditá) che hanno trovato ... Osserva bene dove il prezzo REAGISCE per identificare gli estremi della zona.

Quindi vai a vedere COME si comporta quando passa e quando non passa la zona ... Se trovi un modello ripetitivo hai definito un edge per le tue entrate ( piccolo aiuto : disegna S/R su un TF piú grande e poi vai a vedere il comportamento su uno piú piccolo).
You control how you trade; the market controls how and when you'll get paid.
Confidence doesn't come from being right all the times; it comes from surviving the many occasions of being wrong.
Avatar utente
Wiz3003
 
Messaggi: 1834
Iscritto il: 11/05/2014, 11:05

Re: individuazione livelli di resistenza

Messaggioda bryan3100 » 11/04/2015, 0:53

per l'ampiezza onestamente avevo pensato alla volatilità,ma standoci a pensare me la sono persa.pensi che ho azzeccato quello che volevi spingermi a capire? spesso vado nel pallone perchè sul tf maggiore colgo i supporti,quando poi passo a tf minori trovo più zone dove il prezzo reagisce,vorrei capire meglio quali scartare.ho notato delle somiglianze tra ppz e swing,mi potresti invece chiarire le differenze?
my god
bryan3100
 
Messaggi: 677
Iscritto il: 16/11/2014, 0:06

Re: individuazione livelli di resistenza

Messaggioda Wiz3003 » 11/04/2015, 7:53

You control how you trade; the market controls how and when you'll get paid.
Confidence doesn't come from being right all the times; it comes from surviving the many occasions of being wrong.
Avatar utente
Wiz3003
 
Messaggi: 1834
Iscritto il: 11/05/2014, 11:05

PrecedenteProssimo

Torna a Analisi Tecnica

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti