Betting semi automatico

Quando il trading si trasforma in scommessa. Investimenti sconsigliati dallo staff del forum, è vietato pubblicizzare sia pubblicamente che privatamente i propri link di affiliazione pena l'esclusione dal forum!

Moderatori: riccardo1981, xmas43

Betting semi automatico

Messaggioda theleap » 04/07/2016, 12:25

Ciao a tutti,
da sempre cerco di trasferire le competenze e gli strumenti di un mondo esplorato e studiato come quello della finanza al un mondo sottovalutato e mal etichettato come quello del betting.
Da un punto di vista operatività live la mia concentrazione si è rivolta al betting exchange per ovvi motivi, e ho ottenuto ottimi risultati, non sono un grande conoscitore dello sport, ma allo stato attuale delle cose sono sufficienti poche competenze di statistica e risk management per ottenere un vantaggio sugli altri giocatori.
Tuttavia, causa altri impegni personali non riesco più a dedicare tanto tempo all'operatività live, è così che sto cercando di iniziare un progetto di betting semiautomatico.
Proprio come nel trading ci sono expert advisor o servizi di segnali, anche nel betting ci sono servizi di pronostici. Ovviamente il rischio truffa o quanto meno fallimento è dietro l'angolo, tuttavia il sito blogabet è paragonabile a myfxbook e esplorando pazientemente il portale si scoprono tipster professionisti con operatività profittevole (da anni), cautelativa, replicabile e soprattutto verificata!
Riuscire a trovare un tipster con queste caratteristiche non è sufficiente, le performance del passato non sono garanzia di risultati futuri e sarebbe assolutamente miope farsi prendere dall' entusiasmo e affidarsi ad un solo operatore.
Partendo dalle basi del risk management ho pensato così di creare una sorta di portafoglio tipster, ottenendo così una buona diversificazione del rischio e di conseguenza drawdown contenuti e curva dell'equity più regolare.
Non è altro che il concetto di portafoglio finanziario.

Ho selezionato una serie di tipster assegnando un punteggio a caratteristeche quali :
- Yield
- Drawdown
- Storico (tempo di attività)
- Profitti
E altre come :
- stake utilizzato
- quota media
- live/pre live
- numero di pronostici
- prezzo abbonamento

Insomma, tutte caratteristiche tipiche del betting e indicatori di salute di un operatività.
Dopo la selezione sono emersi 8 tipster, tutti con un'operatività pre live.

Ho scaricato lo storico verificato dei tipster selezionati, ne ho unito i risultati a partire dal 01/01/2015 e ho applicato un algoritmo di controllo dell'equity tipico del trading.
Inoltre, ho ridotto le quote dei pronostici in maniera proporzionale al loro valore, questo per simulare possibili ritardi nelle comunicazioni o variazioni di quota.
Questi sono i risultati :

Quote originali :
PIKCS : 6463
PROFIT : 3082,69 UNITS
DRAWDOWN MAX : -149,9 UNITS

Quote ridotte :
PROFIT : 1200,55 UNITS
DRAWDOWN MAX : -211,63 UNITS

Applicazione dell'algoritmo di controllo dell'equity su quote originali :
PROFIT : 3500,75 UNITS
DRAWDOWN MAX : -50,67 UNITS

Applicazione dell'algoritmo di controllo dell'equity su quote ridotte:
PROFIT : 1928,23 UNITS
DRAWDOWN MAX : -54,64 UNITS

Questo il grafico che ne risulta :
Immagine

Credo che i risultati siano molto incoraggianti per un'operatività semi automatica, cioè con l'unico impegno di piazzare le scommesse, eliminando il tempo da dedicare all'analisi dei dati e ancor di più quello di seguire le partite live.

Se qualcuno è interessato al progetto possiamo lavorarci insieme, posso mandarvi il file excel con tutte le analisi e gli storici verificati dei tipster.
Comunque mi piacerebbe ricevere il parere di chi è abituato ad investire e non a scommettere.
theleap
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 11/06/2015, 19:55

Pubblicità

Pubblicità
 

Re: Betting semi automatico

Messaggioda daidone » 04/10/2016, 20:10

theleap ha scritto:Ciao a tutti,
da sempre cerco di trasferire le competenze e gli strumenti di un mondo esplorato e studiato come quello della finanza al un mondo sottovalutato e mal etichettato come quello del betting.
Da un punto di vista operatività live la mia concentrazione si è rivolta al betting exchange per ovvi motivi, e ho ottenuto ottimi risultati, non sono un grande conoscitore dello sport, ma allo stato attuale delle cose sono sufficienti poche competenze di statistica e risk management per ottenere un vantaggio sugli altri giocatori.
Tuttavia, causa altri impegni personali non riesco più a dedicare tanto tempo all'operatività live, è così che sto cercando di iniziare un progetto di betting semiautomatico.
Proprio come nel trading ci sono expert advisor o servizi di segnali, anche nel betting ci sono servizi di pronostici. Ovviamente il rischio truffa o quanto meno fallimento è dietro l'angolo, tuttavia il sito blogabet è paragonabile a myfxbook e esplorando pazientemente il portale si scoprono tipster professionisti con operatività profittevole (da anni), cautelativa, replicabile e soprattutto verificata!
Riuscire a trovare un tipster con queste caratteristiche non è sufficiente, le performance del passato non sono garanzia di risultati futuri e sarebbe assolutamente miope farsi prendere dall' entusiasmo e affidarsi ad un solo operatore.
Partendo dalle basi del risk management ho pensato così di creare una sorta di portafoglio tipster, ottenendo così una buona diversificazione del rischio e di conseguenza drawdown contenuti e curva dell'equity più regolare.
Non è altro che il concetto di portafoglio finanziario.


Fammi sapere anche io sono interessato

Ho selezionato una serie di tipster assegnando un punteggio a caratteristeche quali :
- Yield
- Drawdown
- Storico (tempo di attività)
- Profitti
E altre come :
- stake utilizzato
- quota media
- live/pre live
- numero di pronostici
- prezzo abbonamento

Insomma, tutte caratteristiche tipiche del betting e indicatori di salute di un operatività.
Dopo la selezione sono emersi 8 tipster, tutti con un'operatività pre live.

Ho scaricato lo storico verificato dei tipster selezionati, ne ho unito i risultati a partire dal 01/01/2015 e ho applicato un algoritmo di controllo dell'equity tipico del trading.
Inoltre, ho ridotto le quote dei pronostici in maniera proporzionale al loro valore, questo per simulare possibili ritardi nelle comunicazioni o variazioni di quota.
Questi sono i risultati :

Quote originali :
PIKCS : 6463
PROFIT : 3082,69 UNITS
DRAWDOWN MAX : -149,9 UNITS

Quote ridotte :
PROFIT : 1200,55 UNITS
DRAWDOWN MAX : -211,63 UNITS

Applicazione dell'algoritmo di controllo dell'equity su quote originali :
PROFIT : 3500,75 UNITS
DRAWDOWN MAX : -50,67 UNITS

Applicazione dell'algoritmo di controllo dell'equity su quote ridotte:
PROFIT : 1928,23 UNITS
DRAWDOWN MAX : -54,64 UNITS

Questo il grafico che ne risulta :
Immagine

Credo che i risultati siano molto incoraggianti per un'operatività semi automatica, cioè con l'unico impegno di piazzare le scommesse, eliminando il tempo da dedicare all'analisi dei dati e ancor di più quello di seguire le partite live.

Se qualcuno è interessato al progetto possiamo lavorarci insieme, posso mandarvi il file excel con tutte le analisi e gli storici verificati dei tipster.
Comunque mi piacerebbe ricevere il parere di chi è abituato ad investire e non a scommettere.
daidone
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 29/07/2016, 18:40

Re: Betting semi automatico

Messaggioda cleoloco1 » 01/01/2017, 11:00

Ciao theleap sono interessato alla tua idea e vorrei avere maggiori informazioni su come operare.
cleoloco1
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 01/01/2017, 10:55

Re: Betting semi automatico

Messaggioda theleap » 02/01/2017, 20:59

Ciao Cleoloco, ti ho mandato mp :)
Il progetto è partito e dopo molto lavoro posso finalmente fornire dati reali.
Sono partito con 3 mesi di sperimentazione, giorno dopo giorno ho cercato di affinare le varie impostazioni e il controllo dell'equity.
Alcuni dati : negli ultimi 45 giorni sono state piazzate 1092 scommesse e ottenuto un gain del 5,49%.
Posso inviare un report reale e se necessario effettuare un periodo di prova per chi lo desidera.

A presto
theleap
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 11/06/2015, 19:55

Re: Betting semi automatico

Messaggioda maxbb » 28/01/2017, 13:25

Aiutami a capire: hai effettuato una prova su 1092 eventi e il guadagno generato è stato del 5,49% ?

Se è così, scientificamente può avere rilevanza ma economicamente parlando lascia perplessi...
maxbb
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 28/01/2017, 13:21

Re: Betting semi automatico

Messaggioda theleap » 28/01/2017, 19:34

Ciao maxbb, apprezzo il tuo interesse.
Non è una prova ma un'operatività reale e credo non sia realmente possibile giudicare una performance senza conoscere il percorso che la generata, in altre parole senza considerare la gestione del rischio per il raggiungimento.
Se il rischio assunto è inferiore al rendimento ottenuto, allora può essere valida anche una performance dello 0,1%.
theleap
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 11/06/2015, 19:55

Re: Betting semi automatico

Messaggioda maxbb » 29/01/2017, 19:40

Ciao theleap,

grazie per il tuo chiarimento e per aver condiviso il tuo studio. Rimangono validi alcuni dubbi. In primis, il tempo. 45 giorni sono pochini per avere una statistica attendibile. In secundis, il numero degli eventi presi in esame. Se, da un lato, risulta complicato per il giocatore mettere in pratica una simile strategia (sarebbero, in media, circa 25 eventi da giocare giornalmente), è, come sopra, decisamente scarso il numero per generare statistiche credibili. In tertium, il fattore economico. Da una parte è necessario un ampio capitale di partenza, dall'altro l'esiguo gain non ne giustificherebbe l'impiego. A meno che questo profitto non sia progressivo sia per quanto riguarda il tempo (più tempo gioco è più guadagno) e sia per quanto riguarda gli esiti (nei successivi 45 giorni ci si aspetta un gain maggiore e così via). Ma questo puoi saperlo solo tu.

Nota a parte sulla presunta "sicurezza". Ho seri dubbi in proposito e non credo tu voglia riferirti a quella matematica. Il problema subentra sotto l'aspetto tecnico. Prendiamo in esame le surebets. Matematicamente generano un profitto certo al 100% ma, come tutti sappiamo, tecnicamente non è così. Troppi elementi esogeni ne potrebbero inficiare la validità (congelamento dei conti, linea telefonica che salta, cambio improvviso della quota e così via).

Del resto siamo o no nell'area del forum dove vengono prsentati gli investimenti ad altissimo rischio ? :)

Hai una buona base di partenza ma tanto ancora deve essere fatto...
maxbb
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 28/01/2017, 13:21

Re: Betting semi automatico

Messaggioda theleap » 31/01/2017, 12:36

Rispondo ai tuoi dubbi :
1) Hai ragione, 45 giorni sono pochi, sono il primo a sostenerlo. Discorso diverso invece per il numero di operazioni (più di 1000), comincia ad avere un suo significato e che quindi il tutto può essere interessante. Sicuramente il fattore tempo ha la sua importanza.
2) Le operazioni vengono piazzate in automatico, non è necesssario operare in manuale. Altrimenti come dici tu, sarebbe davvero complicato riuscire a seguire tutti i pronostici.
3) Non mi sono mai espresso in capitale da investire, e non lo farò, è chiaro però che l'idea che c'è dietro vuole essere qualcosa di più rispetto semplici scommesse, gli ordini di grandezza devono essere di un certo tipo. Per intenderci, cambia lo strumento, ma non l'approccio finanziario.
Non sono troppo daccordo sull'affermazione "da una parte è necessario un ampio capitale di partenza, dall'altro l'esiguo gain non ne giustificherebbe l'impiego", a meno che tu non consideri scadenti molti degli investimenti là fuori (es.fondi di investimento) però anche in questo caso, è una visione comprensibile, ma non per forza condivisibile.
Per quanto riguarda le altre considerazioni : se ho capito bene quello che vuoi dire, la risposta è si, il profitto dovrebbe essere progressivo nel tempo, operazione dopo operazione se vincente, il capitale sale. L'aspettativa di guadagno rimane una previsione, con tutte le riserve del caso, il linea teorica il portafoglio viene affinato e ribilanciato nel tentativo di migliorare mese dopo mese l'efficienza dello stesso e di conseguenza aumentare il gain.

Nota a parte sulla "sicurezza", non mi sembra di averlo mai utilizzato l'espressione "investimento sicuro" e se l'ho fatto intendere non era il mio obiettivo, quello in cui credo fortemente però è che si stia parlando di un investimento molto interessante e con un profilo di rischio inferiore rispetto ad altri mercati a cui solitamente si attribuisce una fiducia irrazionale.
Siamo nell'area degli investimenti al altissimo rischio ma non credo si trovi nel posto giusto, solo che giustamente il forum ha come oggetto principale il forex :)

Comunque, apprezzo la tua disamina del progetto e avrei piacere a fornirti di maggiori informazioni perchè da alcune tue domande capisco che in questo thread manchi qualche passaggio per comprendere a fondo il progetto, non pubblico una presentazione pronta perchè sono abbastanza sicuro che sia contro le regole del forum, visto che si parla di formare un gruppo di investimento.
Se ti va scrivimi un tuo indirizzo mail al quale contattarti, anche in PM.
theleap
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 11/06/2015, 19:55

Re: Betting semi automatico

Messaggioda maxbb » 31/01/2017, 23:40

Dimmi se ho capito bene: stai tenendo sotto controllo i pronostici di alcuni tipsters di un preciso sito che, secondo una tua verifica, avrebbero una percentuale positiva buona e costante al punto da riuscire ad ottenere utili nel tempo. Questo ti ha portato a generare una strategia (immagino investendo su più esiti proprio consigliati da questi "top" tipsters) che richiederebbe un investimento importante al punto da pensare di voler creare un pool.

E' corretto ?

P.S. non posso contattarti perchè il sistema del forum non mi permette di farlo in quanto appena iscritto. Forse puoi farlo tu e magari posso risponderti.
maxbb
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 28/01/2017, 13:21

Re: Betting semi automatico

Messaggioda theleap » 01/02/2017, 13:25

Parzialmente corretto.
1) Non sono solo nello sviluppo del progetto, se torni indietro a qualche mese fa, al messaggio di apertura del thread, oltre a spiegare l'idea chiedevo un aiuto per strutturare il tutto, ebbene, qualcuno ha risposto alla chiamata.
2) La strategia non è un segreto, seguire i pronostici dei tipster che dimostrano di rispettare determinati requisiti, più complessa è invece la selezione dei tipster adatti e la gestione del rischio dell'investimento.
Scrivimi all'indirizzo email che trovi nella mia firma, ti spiego tutto meglio.
theleap
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 11/06/2015, 19:55


Torna a Hyip, Multilevel e Betting

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite